Filmato cattura i fantasmi di 7 monaci al The Village in Inghilterra

In #Instaworld by redazioneLeave a Comment

Lee Roberts, un investigatore del paranormale, insieme ad un gruppo di cacciatori di fantasmi ha deciso di effettuare una seduta spiritica al secondo piano del “The Village”, un edificio che si trova a Mansfield,  nel Inghilterra. Il gruppo ha utilizzato una tavola Ouija per chiedere agli spiriti presenti di mostrarsi, ma nessuno dei partecipanti si è reso conto che erano stati avvolti da un’insolita nebbia, che ondeggiava nell’aria ferma all’interno della stanza, se non quando hanno controllato le riprese della telecamera.

Lee Roberts, che si occupa di fenomeni paranormali da oltre 20 anni, ha detto: “Il The Village è stato costruito nel 1802 come un macello e la casa per il malto, la casa per il malto fu portato avanti fino al 1970, quando venne trasformata in una discoteca e poi abbandonato nel 2001. Prima di questa struttura c’era qui un fienile in piedi su un terreno agricolo che aveva un tunnel segreto alla chiesa di San Pietro a 500 iarde di distanza dalla qui. I monaci della chiesa utilizzavano la stalla per nascondersi. Il fienile è stato poi bruciato con sette monaci all’interno”.

In riferimento alla nebbia del filmato l’esperto di fenomeno paranormali ha detto: “Ho una mentalità molto scientifica e sono generalmente in grado di spiegare nove su 10 ‘avvistamenti fantasma’ o immagini che vedo attraverso mezzi naturali, ma posso semplicemente spiegare questo. Alcune persone dicono che è fumo o qualcos’altro da fuori, tuttavia il fumo è vietato nell’edificio quindi so che non era quello e non ci sono finestre laggiù, così non c’era niente che potesse entrare. Inoltre, il fumo non si muove così. Quello che è ancora più strano è che la squadra non l’ha vista mentre era lì, anche quando stava comparendo sulla CCTV [la telecamera a circuito chiuso]. Alcuni hanno sostenuto che potrebbe essere un fenomeno d’aria nell’edificio, però ho indagato in quel luogo per due anni e non hanno mai visto questo prima o dopo. Altri hanno detto che sembrano degli spiriti che camminano intorno o le prime manifestazioni di qualcosa, come un fantasma o poltergeist“.

Quando poi si sono resi conto di quello che aveva catturato il filmato, alcuni dei partecipanti si sono rifiutati di ritornare nell’edificio, altri più temerari sono ritornati nella stanza per constatare con i propri occhi la presenza dell’insolita nebbia, senza però riuscire a scorgere nulla.
L’edifico a dire il vero non è del tutto abbandonato, perché attualmente viene utilizzato come un centro di attività per i bambini e può anche essere prenotato per feste di addio al celibato, anche se si tratta per lo più di rare occasioni.

7 monaciJo Phillips da Asylum666 Paranormal Events era una delle partecipanti alla veglia notturna, quando la nebbia è stata avvistata.
“Non sapevo le storie dei monaci, perché preferisco non conoscere la storia prima di andare in un posto, ma alcuni di noi ha riportato la sensazione come di un fuoco, me compresa. Eravamo giusto in fondo alla sala, quando il filmato è stato girato, ma non abbiamo visto nulla a occhio nudo. Non abbiamo mai visto nulla di simile prima“. Nonostante il suo scetticismo, Jo Phillips ammette: “Io non salto a spiegazioni paranormali in quanto è solo una nebbia, non abbiamo visto un fantasma. Tuttavia non riesco proprio a pensare ad una spiegazione logica“.

Che la nebbia possa davvero essere una rievocazione del fumo, provocato dall’incendio che uccise i sette monaci?
Ogni spiegazione resta possibile, persino ovviamente una gran trovata pubblicitaria.
Non è difficile infatti ricreare una nebbia utilizzando degli strumenti che è possibile vedere nei concerti e altri tipi di eventi.