Cerca dei fantasmi, ma scopre la moglie che fa sesso col figlio

Un uomo di Hobart, Tasmania, ha accidentalmente scoperto che sua moglie faceva sesso con suo figlio sedicenne. E il tutto è stato ripreso dalle telecamere, posizionate dall’uomo perché cercava dei fantasmi! Ma andiamo con ordine. L’uomo era convinto che la sua casa fosse infestata da presenze paranormali, e per questo aveva installato un circuito di telecamere – evidentemente all’insaputa dei familiari – per ‘beccare’ i fantasmi all’opera. Invece, quello che ha scoperto aveva sì dell’incredibile, ma nulla di paranormale! La sua compagna da 11 anni, una ventottenne australiana, faceva sesso con il figlio dell’uomo, appena sedicenne.

“La nostra relazione era nata qualche settimana prima che venissimo scoperti. Alcune volte ci incontravamo in albergo”, ha dichiarato la donna in tribunale. L’intera faccenda è finita in tribunale in quanto in Australia è vietato dalla legge fare sesso con minorenni; l’età legale per fare sesso in Tasmania è di 17 anni. Per pochi mesi, la donna è finita nei guai con la legge: dodici mesi di condanna, oltre a dover frequentare una clinica di riabilitazione sessuale. La donna ha dichiarato di essere imbarazzata e di vergognarsi della sua condotta, ma ciò non ha impedito ai giudici di condannarla severamente. Sembra che la storia sia iniziata quando la donna ha aiutato il ragazzo negli studi per la patente, e poi di lì sia continuata per alcune settimane.



redazione