Bimbo non può comprare l’album dei calciatori, così lo disegna e la Panini lo premia

Claudia Ruiz

In MONDO / Claudia Ruiz / Comments

Da piccoli collezionare le figurine era la ricompensa per ogni buon voto preso a casa, la motivazione a mangiare la verdura che odiavi a pranzo. Per alcuni le figurine rappresentano una passione, come quelle dei calciatori Panini, l’amore per questo sport e la voglia di collezionare tutti gli eroi dei campi da gioco delle squadre preferite. Ma ciò che i bambini amano di più è scambiarle, quel baratto a ricreazione rappresenta un vero e proprio momento di calciomercato. 

Ha commosso negli ultimi giorni la storia di un bambino Pedro Henrique Blaco Auruca, residente a Bauru, in Brasile, che tanto avrebbe voluto quell’album delle figurine Panini dedicato ai calciatori protagonisti dei Mondiali 2018, ma che purtroppo non poteva avere. 

La sua forza d’animo e la mancanza di soldi non l’hanno di certo fermato; è vero la famiglia non può permettersi di comprargli l’album con i calciatori ne tantomeno spendere soldi in figurine, ma il bimbo di 8 anni non si è perso d’animo ha preso un quaderno bianco e ha disegnato uno ad uno i suoi calciatori.

La sua personale collezione conta 126 su 682 contenute nell’album, Pedro ha pensato a tutto: ha riprodotto gli stemmi delle nazionali, ha pensato al frontespizio, ha interpretato Neymar e Messi, così ha ottenuto il suo album. 

E’ una storia che ha commosso tutti, le maestre hanno dichiarato: “Parliamo di lui quando dobbiamo motivare i ragazzi. L’idea è piaciuta così tanto che anche loro hanno voluto disegnare alcune figurine”. Un lavoro collettivo, quindi, diventato emblema di solidarietà di questo Mondiale 2018.

Pedro ha conquistato tutti e la divisione Panini del Sudamerica ha fatto sapere che la sua impresa eroica non è passata inosservata e che l’azienda non mancherà di premiare il giovane artista. Con tutta probabilità, il bimbo riceverà un album completo di tutte le figurine, ma con un’edizione speciale: l’aggiunta della figurina dedicata proprio al piccolo creativo.