acquario di Genova

Acquario di Genova: molto più che un acquario!

In #Travel, MONDO by Lucrezia VardanegaLeave a Comment

Inaugurato nel 1992 in occasione delle celebrazioni colombiane per i 500 anni dalla scoperta dell’America, l’Acquario di Genova è ogni anno meta per più di un milione e centomila visitatori all’anno.

Amatissimo da grandi e piccini, famiglie e scolaresche, l’Acquario di Genova comprende ben 70 ecosistemi rappresentati e i circa 12.000 esemplari di fauna e flora provenienti da tutti i mari del mondo. Ad oggi è l’Acquario più grande e completo  di tutta Europa.

Il progetto dell’area e dell’Acquario è dell’architetto genovese Renzo Piano, mentre l’architettura interna è opera dell’architetto statunitense Peter Chermayeff.

Tutto è possibile all’Acquario di Genova: dai simpaticissimi lamantini che hanno dato origine al mito delle sirene ai famosi delfini, passando per i pinguini ai terrificanti predatori del mare, gli squali . E ancora, tantissime specie di meduse, eleganti e colorate, passando per i coloratissimi pesci della barriera corallina senza dimenticare le vasche tattili dove poter accarezzare le razze che nuotano a filo d’acqua.

Acquario di Genova: la parola chiave è ”rinnovarsi”

La filosofia di continuo rinnovamento ha portato la struttura ad arricchirsi di anno in anno di nuove vasche, nuovi ospiti e nuove proposte per i visitatori.

Nel 2013 la grande novità, possibile grazie all’impegno congiunto di Porto Antico di Genova SpA e Costa Edutainment SpA e firmata sempre dal maestro Renzo Piano, è stata il Padiglione Cetacei. Un importante ampliamento della struttura , unica nel suo genere; un’area di 94 metri di lunghezza, per 28 di larghezza per 23 di altezza, pensata su due livelli per consentire al pubblico di ammirare gli animali sia dall’alto, sia da una prospettiva subacquea.

Il risultato fu un padiglione di quattro vasche a cielo aperto, da cui poter ammirare i cetacei sia dal piano superiore che da quello inferiore. La prospettiva subacquea permette di ritrovarsi faccia a faccia con i delfini. Il piano superiore è invece dedicato al Santuario Pelagos, il triangolo di Mediterraneo habitat naturale di diverse specie di cetacei.

Acquario di Genova

Nel 2016, in vista del 25° anniversario, la struttura ha confermato la propria leadership come l’Acquario più grande e più spettacolare d’Europa inaugurando un nuovo periodo di grandi cambiamenti. Il percorso di rinnovamento si è ulteriormente consolidato nel corso del 2017 attraverso la presentazione di due aree dedicate a rettili e anfibi, per approfondire la conoscenza di alcune specie a rischio estinzione e dei progetti di recupero condotti dall’Acquario in collaborazione con gli Enti e le Istituzioni del settore.

Cooperazione, studio e sensibilizzazione

L’Acquario di Genova è membro di importanti associazioni internazionali quali l’Associazione Europea degli Zoo e degli Acquari (EAZA) e la corrispondente associazione a livello mondiale (WAZA) che hanno come obiettivo quello di promuovere la cooperazione a favore di progetti di conservazione di specie a rischio di estinzione. E’ per questo che ogni anno vengono organizzate campagne di sensibilizzazione e raccolta fondi per lavorare insieme affinché la biodiversità e l’equilibrio dei nostri ecosistemi marini rimanga inalterato.

L’Acquario di Genova fa anche parte dell’Unione Europea dei Curatori di Acquari (EUAC), dell’Associazione Europea dei Mammiferi Acquatici (EAAM) e del Network Mondiale degli Oceani (WON), la rete internazionale che raggruppa più di 600 organizzazioni, specializzate in attività di informazione, educazione e divulgazione di tematiche legate al mare e all’ambiente. Molto importante è anche la collaborazione con le Università di numerose città italiane per attività formative in materie scientifiche legate alla flora e la fauna marina.

Acquario di Genova 3.0

Nel 2018, l’Acquario di Genova si è aggiudicato il quinto posto nella Top 10 degli acquari più amati al mondo su TripAdvisor, diventando presto una delle principali attrazioni culturali italiane. Grande importanza per la comunicazione e l’immagine dell’acquario, i social network: uno strumento privilegiato per interagire con il pubblico, fornendo l’occasione per condividere la propria visita alle strutture gestite a Genova e in Italia.

Diventando “fan” su Facebook e seguendo le IGStories, ad esempio, è possibile condividere la propria esperienza giorno per giorno, partecipare attivamente alla conversazione virtuale con foto personali, video e commenti, partecipare ai sondaggi e mettere alla prova le proprie conoscenze attraverso i quiz.

Diamo i numeri all’Acquario di Genova!

  • 70 le vasche espositive odierne, numero quasi raddoppiato rispetto alle vasche iniziali, cui si aggiungono le 4 vasche a cielo aperto del nuovo Padiglione Cetacei
  • 200, le vasche di ambientamento e cura
  • 12.000 gli animali ospitati nelle vasche dell’Acquario di Genova
  • oltre 400 le specie animali
  • 200, le specie di vegetali
  • 30 i cuccioli di foca, delfino, pinguino, squalo zebra e, per la prima volta in Italia nel 2015, lamantino nati dall’apertura ad oggi
  • 2 cm, il Vertebrato più piccolo, la Mantella dorata (Mantella aurantiaca)
  • 5 millimetri, l’animale più piccolo, il polipo della Medusa quadrifoglio (Aurelia aurita)
  • 3 metri, l’animale più grande, il Lamantino (Trichecus manatus)
  • 27 tonnellate, la quantità di cibo consumata in un anno dai nostri animali, di cui circa 19 solo per i Mammiferi marini
  • 835 Kg, la quantità di verdura fresca consumata dai lamantini ogni settimana tra insalata, bietole, spinaci, sedano, carote, finocchi
  • 78 Kg, la quantità all’anno di uova di Artemia salina, necessaria per l’alimentazione di alcuni ospiti (per la cronaca, 50 gr corrispondono a circa 12.200.000 individui)
  • – 1 °C, la temperatura più bassa delle vasche (Antartide)
  • + 28 °C, la temperatura più alta delle vasche (Lamantini)
  • 3 ore, la durata media della visita
  • 200.000 litri, l’acqua contenuta nella vasca più grande, la vasca espositiva del nuovo Padiglione Cetacei
  • 11.000.000 litri, l’acqua contenuta in tutte le vasche dell’Acquario (oltre 500 autocisterne!)
  • 430 metri, la lunghezza totale della struttura
  • 94 metri la lunghezza del nuovo Padiglione Cetacei
  • 100 metri, la lunghezza della Grande Nave Blu
  • 27.000 metri quadrati la superficie complessiva dell’Acquario di Genova
  • 250, le persone che lavorano all’Acquario di cui 45 dedicati alla cura, alla gestione e al benessere degli animali

Esperienze uniche con lo staff dell’Acquario di Genova

Sul sito ufficiale potrete scoprire le numerose attività extra che potete vivere all’Acquario. Potrete vivere l’incontro a tu per tu con i delfini o i pinguini, dove poter assistere attivamente all’addestramento dei delfini a bordo vasca o dar da mangiare ai pinguini; potete provare l’emozione del ”dietro le quinte” accedendo 2 ore prime dell’apertura al pubblico, seguendo passo passo gli acquaristi. O ancora, organizzare una cena emozionale veramente speciale negli abissi, circondati da pesci e cetacei

acquario di Genova

Speciale San Valentino: esperienze uniche per ogni occasione all’Acquario di Genova.

Un  viaggio che riempirà il cuore di emozioni e di un più profondo rispetto verso le nostre acque e chi vi abita.