Torino: le apparizioni spettrali al castello della Rotta

redazione

In #CulturalMente / redazione / Comments

Torino è una delle città esoteriche più importanti in Italia. Molti sono gli eventi riguardanti Torino sotto questo aspetto.

Oggi parleremo di una serie di eventi che coinvolge un castello, ovvero il Castello della Rotta. Le prime segnalazioni di apparizioni spettrali risalgono al lontano 1196, anno in cui esso fu costruito. La costruzione del castello va ad attribuirsi all’aiuto del vescovo Arduino, il quale donò una parte di terreno ai cavalieri Templari che costruirono tale struttura nel giro di pochi anni. Nel 1639 il Castello della Rotta fu caratterizzato da un altro avvenimento. In tale castello si ebbe la disfatta del duca Tommaso di Savoia  contro i francesi e nello stesso, il re di Sardegna, Vittorio Amedeo II, fu imprigionato dal figlio, cadendo così nella più profonda pazzia.

Secondo le varie leggende il luogo di costruzione del castello fu ben studiato. Infatti in questo luogo  c’è l’unione di due linee di forza  della Terra, che provocherebbe l’aumento di apparizione di spettri e di eventi paranormali. Tantissime sono le testimonianze in periodi diversi, ma si è riscontrato un aumento dell’attività paranormale tra la notte del 12 e 13 giugno, in cui secondo molti avviene una vera e propria processione di spettri, i quali si recano in questo punto per accumulare più energia.

Molti sono gli spettri che fanno sentire la loro presenza nel castello. Ma oggi parleremo di uno in particolare. Nella cappella del castello è possibile scorgere un monaco mentre prega inginocchiato per terra. Leggenda vuole che esso sia un giovane del 1300, il quale perso la propria amata nel giorno dell’annuncio del fidanzamento, si presta nel pregare per la sua pace.  La ragazza di questo giovane fu assalita dai Saraceni che portarono la stessa al suicidio pur di non finire nelle loro mani.  Quando il ragazzo scoprì il corpo esanime e senza vita della sua ragazza, decise di farsi frate per liberare la Terra Santa. Altre testimonianze raccontano la presenza di cavalieri, dame e addirittura dello spettro di un gatto.

Voi avete mai visitato questo castello? Avete avvertito anche voi la presenza di strane energie?