La chiesa metallara in Colombia

Come ben sapete a noi di Social Up non interessa raccontarvi cosa ne pensiamo della religione, tuttavia la curiosità di quest’oggi vale la pena di essere raccontata.

Benvenuti in chiesa: un prete, di spalle, legge un sermone davanti ai fedeli in piedi.
Stacco, cambia la musica, e i fedeli stanno lodando il Signore con un headbanging furioso, nel mezzo della chiesa, mentre il prete urla i salmi al microfono, accompagnato da una batteria vera.
Tutto questo succede ogni settimana presso la Pantokrator Church di Bogotà, in Colombia. I suoi membri, capitanati dal 31enne Cristian Gonzales, trovano normale venerare Gesù a ritmo di Heavy Metal. La chiesa cristiano-evangelica conta circa 50 fedeli, intenti a pregare su rosari fatti da catene in acciaio e bibbie con copertina in jeans, e nel 2013 compie 5 anni di attività, arrivando a farsi notare anche dalla CBN News, la ‘Cnn del mondo cristiano’. Intervistato dalla CBN, Cristian ha detto che:

“Se Gesù entrasse nella chiesa proprio adesso, accetterebbe ognuno senza fare differenze fra chi ha piercing, tatuaggi o capelli lunghi. Il Libro dei Corinzi dice che ci saranno sempre persone che ti giudicheranno in base al tuo aspetto, ma che quelle persone non sapranno giudicare il tuo cuore. 
Gesù ha più volte mostrato di potersi mischiare a qualsiasi tipo di persona, senza pregiudizi di sorta. E’ stato a contatto con prostitute, ladri, uomini del governo, erano tutti i benvenuti per lui. All’epoca si pensava che una persona religiosa non dovesse ‘contaminarsi’ con altre persone impure, ma Gesù ha rotto quegli schemi tramite le sue azioni”.

Probabilmente troverete difficile associare le urla e le schitarrate ossessive con la calma e la pace interiore che una chiesa è solita dare ai propri ospiti, ma in qualche modo i 50 membri di questa comunità religiosa sono riusciti a trovare il nesso.

A dirla tutta, non ci sarebbe da stupirsi se le persone guardando queste immagini per la prima volta, scambiassero una messa cristiana con una ben più macabra messa satanica, è una reazione spontanea da parte di chi vede tutte queste persone vestite e truccate di nero.

Borchie, cinture, stivaloni in pelle e piercings su tutto il corpo, ma per fortuna sì sa, l’abito non sempre fa il monaco e allora ecco che il fondatore della prima comunità religiosa heavy metal al mondo, Cristian Gonzales. Secondo Cristian è perfettamente normale avere un rapporto stretto tra musica Metal e Gesù Cristo.



redazione