Instagram: al bando chi compra followers e like

Sharon Santarelli

In WEB / Sharon Santarelli / Comments

Instagram, la piattaforma di condivisione di foto più in voga e famosa del web, continua la sua battaglia sull’autenticità ed ha deciso di eliminare like e  follower fasulli comprati tramite app di terze parti. Come se non bastasse, per mettere in guardia coloro che stanno continuando in quest’inutile e poco corretta attività, ha minacciato di proibire l’accesso alla app a chi continuerà ad utilizzare questi escamotage. Tramite un comunicato, i vertici di Instagram annunciano l’inizio di una vera e propria lotta contro gli account che si affidano ad app esterne per aumentare la loro popolarità. “Abbiamo sviluppato strumenti di apprendimento automatico per identificare gli account che utilizzano questi servizi e rimuovere l’attività non autentica. Questo tipo di comportamento è negativo per la community e le app di terze parti che generano mi piace, i follower e commenti non autorizzati violano le nostre norme della community e i termini di utilizzo”, queste sono state le parole dell’azienda.

Gli account inscritti ad Instagram che utilizzano questi mezzucci per diventare più “famosi”, o almeno per sembrarlo, riceveranno una notifica  che li avviserà della rimozione dei like, dei follower e dei commenti che sono stati ritenuti non veritieri. Verrà chiesto obbligatoriamente anche un cambio della password per la protezione dell’account, poiché le applicazioni che forniscono questo tipo di servizio fraudolento, sono in possesso dei dati dell’utente. Questi dati, solitamente nome utente e password, sono utilizzati per creare i falsi like, follower e di conseguenza anche i commenti.

Questo comportamento non solo è scorretto nei confronti della community ma rende il proprio account vulnerabile.

immagine: instagram

Molti utenti, nella ricerca quasi disperata di acquistare un pubblico sul web e di sembrare maggiormente “commerciali” anche per le aziende che voglio investire nella pubblicità, hanno ceduto i loro dati personali inconsapevolmente a queste “aziende”, di conseguenza  Instagram, per migliorare la sicurezza dei propri utenti, ha deciso che chiederà un semplice cambio della password. Coloro che, nonostante i vari avvisi dei vertici dell’azienda, si ostineranno a continuare ad usare queste applicazioni verranno bannati definitivamente dal social network.

Instagram vuole “mantenere il social una vivace comunità in cui le persone si connettono e condividono in modo autentico” e cercherà di combattere la battaglia contro i falsi like ed i falsi follower senza mezzi termini. In un momento in cui tutti siamo sempre attaccati ai nostri telefoni, e pensiamo più ad apparire che ad essere, conservare la propria autenticità è fondamentale, non dimenticatelo!