I mille segreti di una birra all’avocado

Negli ultimi tempi l'amore per l'albero di avocado e per i suoi frutti, sembra essere sbocciato in ogni dove. In ogni angolo del mondo farete fatica a trovare la linea telefonica, ma state sicuri che l'avocado non lo negheranno mai a nessuno. E per cavalcare ancora meglio l'onda di questa moda tutta green, cosa poteva mancare? Ma la birra all'avocado, ovviamente!

Insomma, potere dire addio alle solite bionde, rosse o bianche: la star indiscussa è diventata lei, la birra prodotta dalla fermentazione degli avocado.

L'ha creata una brewery di Los Angeles, che ha ben pensato di far impazzire il mondo con la ricerca spasmodica di questa bevanda, ovunque sulla terra. E' chiara, è bionda ed è frizzantina. Perfetta da bere da sola o in compagnia di nachos e guacamole (non sarà un po' troppo?). Nessuno vieta però di servirla con pasti veri e propri e si sa, a noi millenials le cose strane piacciono, eccome.

Dieter Forstner, se oggi questa prelibatezza è tra noi. Quest'uomo misterioso, in verità, è mastro birraio che ha deciso di dedicare la sua piccola creatura (stiamo parlando della birra all'avocado, sì) ai suoi genitori. Questi ultimi, infatti, hanno dedicato tutta la loro vita alla coltivazione degli avocado nel loro terreno. Non è dolcissimo tutto questo?

La cosa ancora più bella è che questa birra, nata nel 2012, col tempo è diventata così famosa nella zona in cui è situata la birreria Angel City del Signor Foster, che ne hanno addirittura creato un festival!  Sì, avete proprio capito bene: una maxi festa tutta dedicata all'avocado in ognuna delle sue forme. L'Avocado Fest, che per la precisione è già arrivato al suo settimo compleanno, celebra ogni anno una giornata di divertimento e di gusto, non solo legata al cibo. Vengono invitati ad esibirsi anche comici, istruttori di yoga e chi più ne ha, più ne metta!

La ricetta

All'interno di questo nettare dorato, però, non è presente solo l'avocado. Infatti, la combinazione perfetta è stata trovata unendo una buona percentuale di luppolo al frutto verde dal sapore così neutro. Insieme a loro, per aromatizzare e armonizzare meglio la bevanda, sono stati aggiunti cilantro, lime, miele ed aglio. A sentirlo così, pare una vera schifezza, vero? E invece no, chiunque l'abbia assaggiato ne decanta la bontà e ne loda il sapore. Un po' come la ricetta della CocaCola, no? Nessuno sa cosa ci sia dentro, eppure è così spettacolare da dare assuefazione!

Insomma, che sia l'ennesima trovata di marketing o l'idea geniale di un mastro birraio americano, a noi millenials, poco importa. Difatti è solo l'ennesima trovata che ha per oggetto il frutto più ambito degli ultimi tempi. Dai ristoranti che servono solo avocado, ai gelati prodotti con questo frutto, per poi passare alla cura del corpo che ne utilizza i nutrienti: l'avocado fa impazzire proprio tutti, non c'è ragione che tenga!