Calendario Netflix 2016, si aggiunge il creatore dei Simpson

In SPETTACOLO by redazioneLeave a Comment

Di Luca Tognocchi per Social Up!

Netflix è sicuramente la più piacevole sorpresa televisiva di questi ultimi anni e, come molti sapranno, dal 22 Ottobre 2015 è disponibile anche in Italia a modici prezzi. Oltre ad un immenso catalogo sempre in aumento l’offerta comprende anche le serie originali, attualmente le migliori nel panorama americano accanto a quelle HBO. In questi tre anni di produzioni originali le serie lanciate non sono state molte, intorno alla decina, ma il colosso si propone di quasi raddoppiare il numero nel 2016: numeri incredibili in così poco tempo, tali da tenere testa a tutte le cable USA. Vediamo ora nel dettaglio cosa ci verrà presentato:

  • LoveSi inizia il 19 Febbraio con la serie firmata da Judd Apatow, indie comedy sul modo di affrontare l’amore e l’intimità di due ragazzi in difficoltà con il mondo odierno. Con la presenza sempre piacevole di Gillian Jacobs (Britta di “Community”).
  • House of Cards. Il 4 Marzo torna con la quarta stagione il dramma politico del momento, seguito anche dal Presidente Obama. Purtroppo la serie non comparirà nel catalogo poiché in Italia è esclusiva Sky, ma le trattative sono ancora in corso, le stesse che sono riuscite a portarci “Orange is the New Black”, togliendo l’esclusiva data negli anni scorsi a Premium.
  • Flaked. L’11 Marzo inizia questa comedy che seguirà le vicende di un guru interpretato da Will Arnett, che ha già lavorato con Netflix in “Arrested Development” e come voce in “BoJack Horseman”. La trama rimane ancora misteriosa, come per la maggior parte dei prodotti originali di Netflix.
  • Marvel’s Daredevil. Il 18 Marzo sarà rilasciata la seconda stagione dell’acclamatissima serie sul vigilante cieco che ha stravolto il mondo della narrazione supereroistica. Al cast si aggiungerà John Bernthal che interpreterà il Punitore, personaggio caro alle storie Marvel ambientate a New York e che più volte si è scontrato con Daredevil e Spiderman.

daredevil netflix

  • The Ranch. Il primo aprile inizia la comedy con Ashton Kutcher su un ex-giocatore di football che va a lavorare nel ranch del fratello. Le informazioni non sono molte, come per “Flaked”, e le premesse non sembrano essere rivoluzionarie ma con Netflix non bisogna mai dare nulla per scontato.
  • Lost & Found Music Studios. Sempre il primo aprile inizierà questa serie volta ad un pubblico più giovane, sulla falsa scia di “Glee”, che racconta di un gruppo musicale scolastico che cerca la propria strada nel mondo dell’industria discografica e nella costruzione di identità artistiche.
  • Unbreakable Kimmy Schmidt. Torna il 15 aprile la comedy di Tina Fey che ha sorpreso tutti l’anno scorso. Dopo alcune puntate iniziali non brillanti la serie è cresciuta in un vortice di creatività e freschezza che ha costretto tutti a riconoscerne il valore.
  • Marseille. Al via il 5 Maggio la prima serie nata dalla collaborazione fra Netflix e la tv francese. Si presenta come la versione europea di “House of Cards” ma con un respiro alla “Show Me a Hero”, recente mini-serie di HBO. Vanta nel cast la presenza di Gerard Depardieu.

marseille netflix

  • Grace and Frankie. Stessa data per la seconda stagione della brillante comedy con Jane Fonda e Martin Sheen. La prima stagione raccontava di due donne anziane lasciate dai rispettivi mariti che hanno deciso di passare gli ultimi anni delle loro vite insieme dopo decenni di affair alle spalle delle mogli. Queste assurde premesse l’avevano resa un vero gioiellino che si promette di colpirci ancora.
  • Orange is The New BlackIl 16 Giugno è probabilmente la data più attesa dai fan di Netflix: tornano infatti Alex Chapman e le detenute di Litchfield. Con il finale della terza stagione ci si può aspettare un incremento del cast che porterà sicuramente a tante nuove sorprese.

oitnb netflix

  • Stranger ThingsIl 15 luglio inizia il noir drama anni ’80 a metà fra “The Killing” e “Twin Peaks”, che racconterà le vicende di una Winona Ryder alla ricerca di un bambino scomparso nel nulla a Montauk, località di villeggiature fuori New York, già location della serie Showtime “The Affair”.
  • The Get Down. Arriviamo fino al 12 Agosto, con la serie targata Baz Luhrmann che racconterà la nascita della disco e dell’hip hop nei quartieri afroamericani. La serie sembra essere la risposta a “Vynil” di HBO, che racconterà il rock anni ’70, ma conoscendo Luhrmann possiamo aspettarci un’estetica molto particolare per il suo prodotto.

the get down netflix

Finisce qui? Incredibilmente no, Netflix ne ha per tutti in questo 2016 che si preannuncia affollato e con pochissimo tempo da dedicare allo studio. Annunciata una serie di cui ancora non si sa niente, creata da Matt Groening, il papà dei Simpson, sicuramente qualcosa da tenere d’occhio. Inoltre Netflix avvierà un progetto simile a quello francese con la tv italiana per la produzione di una serie tv tratta da “Suburra”. Non sappiamo in che modo Sollima sarà coinvolto visto che sta ancora lavorando su “Gomorra”. Mancano ancora all’appello le date dei ritorni di “Marco Polo” e “Narcos”, oltre a notizie sulla serie su Luke Cage, terza parte della collaborazione Netflix-Marvel dopo Daredevil e Jessica Jones.

Ti è piaciuto questo articolo? Metti “mi piace” a Social Up!

Loading...