Social network: quali sono i più usati al mondo?

Il favoloso mondo dei social network occupa ormai da anni un posto di tutto rispetto nella vita di ciascuno di noi. Facebook, Insagram, Linkedin, Twitter e Snapchat sono solo alcuni dei più comuni e gettonati dalla maggior parte dei giovani internauti, ma sarà effettivamente vero? A fugare quindi ogni dubbio ci ha pensato Vincos che, attraverso la realizzazione della mappa annuale sull’utilizzo dei social in ogni parte del mondo, ci fornirà indicazioni e dati più precisi in merito.

Partiamo da Facebook. Il social network di proprietà di Zuckerberg ha ormai raggiunto ben 1,89 miliardi di utenti mensili e si riconferma ancora una volta il social network preferito in 119 dei 149 paesi analizzati e visibili nella mappa sottostante. Da non sottovalutare però il fatto che nonostante tutto, specie nell’ultimo anno, la piattaforma in questione ha dovuto cedere il passo in ben 9 territori.

Il Tallone d’Achille qui è rappresentato soprattutto dai Paesi dell’est come Russia e repubbliche baltiche in cui a far da padroni sono Odnoklassniki e Vkontakte, meglio noti come Ok e VK. Le ragioni pare siano oggettivamente legate soprattutto al contesto culturale in cui si inseriscono, tanto da accaparrarsi una larga fetta di utenza di un età media compresa tra i 18 e i 35 anni. Non passa di certo inosservata neppure la situazione di Cina e Giappone: anche qui Facebook esce di scena per lasciar spazio a QZone e Twitter.

Linkedin pare vada molto forte in Africa così come Instagram, che viene segnalato come il social network più usato in Botwana, Mozambico, Namibia in aggiunta ad Iran e Indonesia. La ragione qui è legata prevalentemente al fatto che qui l’accessibilità al web è garantita soprattutto dagli strumenti mobili, il che spiega l’utilizzo di altrettante applicazioni e canali essenzialmente a portata di mano.

L’analisi però non finisce qui e, grazie al supporto di SibilarWeb e Alexa – due aziende informatiche -, lo studio continua proiettandosi specificatamente nelle posizione di leadership, arrivando così a fornire delle stime circa la popolarità guadagnata dai social in ben 57 Paesi di riferimento.

Instagram si colloca al secondo posto in ben 37 Paesi, mentre a Twitter non resta che cedergli il passo in 8 Paesi. La spiegazione è ovviamente da ricercare nell’esponenziale crescita del primo (circa 600 milioni di utenti confermati), rapportato alla mancata presenza di nuovi iscritti per il secondo (fermo a 320 milioni). L’outsider di questa nuova analisi è Reddit, il forum 2.0, che ha conquistato la seconda posizione in 5 nazioni, tra cui Australia, Canada, Danimarca, Norvegia e Nuova Zelanda.

Niente di nuovo per l’Italia, pare infatti siano stati confermati i pronostici ormai noti da tempo. Per il resto invece non ci resta che attendere il prossimo anno. Cosa succederà? Si accettano scommesse!



Erminia Lorito