Da www.tennisitaliano.it

Roland Garros 2021: a Parigi si prospetta un torneo ricco di sorprese

È iniziato ufficialmente il Roland Garros 2021, arrivato alla sua 120esima edizione. Dal 30 maggio al 13 giugno 2021 i migliori tennisti al mondo si sfideranno in quello che è il secondo torneo del Grande Slam di quest’anno dopo l’Australian Open tenutosi a febbraio e vinto da Djokovic.

Il Roland Garros di quest’anno si prospetta come un torneo divertente e ricco di sorprese. Partiamo dall’analisi del tabellone. Per la prima volta nella storia, i tre mostri sacri del tennis – Nadal, Djokovic e Federer – si trovano tutti e tre nella parte alta del tabellone. Questo significa che i tre fenomeni non potranno sfidarsi in finale. Insieme a loro, inoltre, altri fuoriclasse del tennis come Rublev, Sinner e Berrettini.

Nella parte bassa, invece, da tenere d’occhio ci sono Tsitsipas, Medvedev e Fognini.

Nonostante il torneo sia appena iniziato, abbiamo già il grande deluso di quest’anno. Stiamo parlando di Dominic Thiem, uscito clamorosamente al primo turno contro Pablo Andujar per 3 set a 2 dopo il doppio vantaggio del tennista austriaco.

Il favorito per la vittoria finale, ancora una volta, è Rafa Nadal. Quest’anno il campione iberico ha già dimostrato di essere di nuovo il tennista da battere su terra rossa, e dopo la vittoria dello scorso anno vorrà sicuramente ripetersi. A meno di qualche clamoroso errore, Nadal non dovrebbe avere troppi problemi ad approdare almeno in finale. Poi chissà, tutto può succedere.

Per quanto riguarda gli italiani, non analizzeremo tutti i loro percorsi, ci limiteremo a citarne alcuni.

Per loro possiamo dire che il sorteggio sarebbe potuto anche essere peggiore. Il più sfortunato tra i big italiani è sicuramente Lorenzo Sonego, fresco semifinalista agli Internazionali di Roma. A lui, infatti, potrebbe capitare proprio Nadal al terzo turno, qualora riuscisse ad arrivarci.

Percorso in prospettiva più agevole per Jannik Sinner. Per il tennista altoatesino potrebbe subito presentarsi, al secondo turno, un derby italiano con Gianluca Mager. Per i due, poi, l’ostacolo prima del potenziale incontro con Nadal al quarto turno si chiama Gael Monflis, attuale numero 15 al mondo e tennista insidioso.

Nella sezione 2 della parte alta, invece, troviamo Matteo Berrettini, l’attuale italiano più forte. Anche lui potrebbe avere un cammino abbastanza semplice. Qualora Berrettini dovesse vincerle tutte (e può farlo) fino al quarto turno, andrebbe a incontrare Federer. Lo svizzero è ancora un fuoriclasse a 40 anni, è vero, ma è stato a lungo fermo ed è reduce da un torneo di Ginevra in cui è uscito al secondo turno contro Andujar.

Fabio Fognini, invece, dopo aver sofferto all’inizio dello scontro del primo turno con il francese Barrère, ha staccato il pass per il turno successivo, dove sfiderà l’ungherese Fucsovics. Con la clamorosa eliminazione di Thiem, ora Fognini potrebbe avere un percorso fino al quarto turno forse più scorrevole, ma occhio a Casper Ruud, altro tennista niente male e fresco vincitore dell’ATP di Ginevra.

Da www.raisport.rai.it

Non pensiamo, sinceramente, che uno dei nostri tennisti possa vincere il Roland Garros di quest’anno, anche se sarebbe bello sperarlo. Il nostro favorito per la vittoria finale, considerando caratteristiche tecniche e carriera, è Nadal, ma vedremo. Ora non ci resta che goderci le partite di questo lunghissimo ma bellissimo torneo.



Marco Nuzzo