Il fantasma del New Amsterdam Theatre, la storia di Olive Thomas

redazione

In #CulturalMente / redazione / Comments

Olive Thomas nacque a Charleroi, in Pennsylvania, il 20 ottobre 1898. Intorno al 1915, si trasferì a New York ed diventò una ballerina nelle famose Ziegfeld Follies. Così, a soli 17 anni, Olive lavorava a New York come ballerina e aveva già alle spalle un matrimonio e un divorzio. La bella Olive presto catturò l’attenzione del direttore della International Film Company, che le fece ottenere un contratto per un film nel 1916. Disse così addio Broadway e si diresse in California, dove incontrò e sposò Jack Pickford.

Jack era notoriamente dissoluto, ma Olive non poté resistere al suo fascino libertino. Sarebbe stata la sua rovina. Nel 1920, Jack e Olive erano a Parigi per una seconda luna di miele. Una notte iniziarono a discutere animatamente, fino a quando le cose peggiorarono.

Jack si precipitò fuori della stanza d’albergo e Olive, singhiozzando, afferrò una bottiglia blu di bicloruro di mercurio che era stato prescritto a Jack per curare la sua sifilide. Emotivamente sconvolta la ragazza ingerì l’intera bottiglia, con l’inevitabile risultato. Olive compì così il suo viaggio di ritorno a New York City. Il suo fantasma è stato visto svolazzare attorno al teatro New Amsterdam, dove trascorse gran parte della sua vita.

Testimoni raccontano di aver visto il suo spirito indossare un abito di perline verde e impugnare una bottiglia blu. Tecnici di scena l’hanno avvistata in talmente tante occasioni che è ormai diventata consuetudine, al punto da lasciare il teatro dicendo “Buonanotte Olive!”

Recentemente il fantasma di Olive è stato visto da una guardia di sicurezza che lavora presso il teatro. Verso le 02.30 ha fatto una frenetica telefonata a Dana Amendola (direttore del teatro) dicendo di aver visto una donna in abito verde sul palco con in mano una bottiglia blu. Le ha urlato: “Ehi, non puoi stare qui!” La misteriosa figura scivolò attraverso il muro e uscì sulla 41st Street. La guardia di sicurezza sostiene che quello che ha visto è stata l’apparizione di Olive Thomas. Se assisterete a spettacolo a Broadway al New Amsterdam Theatre, non dimenticare di salutare prima di uscire, dicendo: “Buonanotte Olive!”