“Sta con lui, ma ama me”: abbandonate la nave prima di affondare

Una delle specie più pericolose dell’universo femminile è la ragazza fidanzata da anni che non ha la forza di lasciare il suo ragazzo. E, questo, coinvolge voi in prima persona, che siete nient’altro che i terzi incomodi.

È possibile vi siate presi una bella sbandata per una ragazza dolce, simpatica, affabile e, ovviamente, gnocca. La quale, purtroppo per voi, è fidanzata. Come se al ristorante vedeste un cliente che ha ordinato un piatto perfetto e invitante, mentre voi siete in piedi ad aspettare che un tavolo si liberi. E, con ogni probabilità, quando lo trovate è vicino al cesso.

L’inizio è fondamentale, fate attenzione. I contesti in cui l’avete incontrata possono essere, principalmente, lavoro e università. In ogni caso, sarà lei ad aprire le danze. Colei che prima guardavate da distanza siderale, vi rivolge la parola e comincia a raccontarvi di tutto. Di tutto. Da quanto è difficile inserirsi in un contesto nuovo, dal fatto che ancora non ha conosciuto nessuno, di quanto è antipatica la tizia con cui stavate parlando prima, ai suoi problemi di coppia. Se prima non stavate ascoltando, ora le vostre antenne sono ben dritte: “Perché mi sta dicendo questo?”, penserete. La frase che metterà in moto un circuito di fantasie nella vostra testa è: “Lui non è più quello di prima”. Ecco, quindi, che vi prodigherete nei migliori consigli possibili, ascolterete e annuirete nei momenti giusti, e specificherete subito che “se le dite che sarebbe il caso di lasciarlo, non lo fate per un interesse”.

Le cose, per voi, precipiteranno con il passare dei giorni. Arriveranno gli sms e i like su facebook. Le parole dolci e i silenzi imbarazzati. Le piccole gelosie (“Perché parlavi con quella?”). Ci prenderete caffè e gelati, rigorosamente all’interno del luogo in cui l’avete conosciuta o, al massimo, nelle zone limitrofe. Scordatevi di uscirci: “Mi piacerebbe, ma…sai sono fidanzata, poi dovrei stare a spiegarglielo. Lui non capisce che non ci sarebbe nulla di male”. No, lui ha capito tutto. E vorrebbe spaccarvi la faccia. Chi se ne importa, tanto lui è “un idiota, come fa lei a stare con uno così?”. Giusto?

In ogni caso, dopo una corte serrata, nella quale avete perso il sonno la notte e la voglia di vivere di giorno, vi dichiarerete e vi sentirete dire queste esatte parole: “Ma io pensavo fossimo solo amici. Davvero, mi ero ricreduta sull’amicizia tra uomo e donna. Forse hai frainteso….”. FORSE HAI FRAINTESO. La pietra tombale su qualsiasi possibilità di recupero.

State attenti ai segnali. Per evitare di gettarvi in un’impresa disperata, dovete stare attenti ai segnali. Come scritto sopra, l’inizio è fondamentale: una ragazza interessata davvero a voi NON vi racconterà i problemi con il suo attuale ragazzo. Quantomeno non dopo venti minuti. Se siete scaltri, manterrete il rapporto neutro e salverete la vostra sanità mentale fin da subito. Se deciderete di andare avanti, state attenti. Lei è più in gamba di voi, perché a ogni accelerata del vostro rapporto fa corrispondere una frenata. “Ma perché non andiamo a berci una cosa?” “Certo, ma organizziamo qualcosa tutti insieme”. Insomma, finché resta in un ambiente protetto, con voi farà coppia fissa. Ma è chiaro da subito che non si andrà oltre. Perché? Perché una ragazza fidanzata non lascerà mai il suo ragazzo. Perché non vi sta frequentando per quello. Dopo tanti anni è stanca, stufa, della sua attuale controparte e trova voi, pronti ad ascoltare ogni cosa, senza volere nulla in cambio. Sa che voi le morite dietro, quindi ha quello che più le manca dalla sua attuale storia: L’INTERESSE PER LEI.

Il consiglio è troncare. Subito. Non farsi illusioni. Lei non lascerà mai lui (almeno non in questa fase). E, con ogni probabilità, lo farà quando voi non sarete più disponibili. E se vi ricercherà..beh, nulla vi vieta di fare lo stesso gioco, se ne siete capaci…



redazione