sesso anale

Sesso anale: le risposte per chi non sa se farsi penetrare

Il sesso è importante nelle nostre vite? A mio parere una cifra! Io stesso penso di non farne abbastanza. Chiederei, però, a tutti i predicatori di castità e moralità di chiudere la busta e abbandonare lo studio, perché la promiscuità dell'articolo potrebbe indebolire i loro sani principi. Oggi si parla di sesso anale. Esatto, quello che si pratica con il culo e attenzione, non è solo per gay! Con il Black Friday, si può approfittare per acquistare qualche sex toys a buon mercato.

A spingermi sull'argomento è stata Roby D., tra tutte le email ricevute la sua l'ho letteralmente amata. Eccola:

"Ciao Benny,

mi definisco una donna con una vita sessuale attiva. Non ho mai pensato che il sesso occasionale possa essere per me qualcosa di moralmente o eticamente sbagliato. (Non conosco bene la definizione delle due parole, quindi le uso entrambe, così per sembrare colta). Ho avuto molte relazioni fugaci, le classiche bottarelle. Adoro il sesso e una mia amica, Luana, mi ha anche fatto pensare che in realtà potrei avere un complesso in testa che mi spinge a farlo, troppo. Nonostante questo, ho da sempre un timore, quello di uscire fuori dal rapporto sessuale classico. Non so se posso scriverlo, nel caso censurami, ma in pratica non utilizzo tutte le caverne che ho a disposizione. Mi limito all'entrata principale. C'è questo ragazzo, però, che da un po' vuole provare anche le vie secondarie e non so se sono pronta. Ho paura di fare qualche figuraccia, sai com'è,  lì non ho un controllo totale.

Forse è un'impressione, ma credo tu sia più navigato di me, per questo ti chiedo: come devo prepararmi e soprattutto cosa devo aspettarmi?

Sono una tua fan millennials, che tu ami tanto! Roby D."

Mia piccola stellina, sei ufficialmente la mia Millennials preferita. Voi avete un approccio più libero con il sesso rispetto a noi, nati alla fine degli anni 19**. No, non te la dico la mia età! Ah, se avessi avuto io internet a portata di smartphone. Avrei scoperto prima determinate gioie.

Il sesso anale è un gigante tabù, ma cosa bisogna sapere davvero?

Partirei con il dire che il sesso anale non è moralmente sbagliato, non è pericoloso e non fa tutto questo gran male, almeno non come si dice in giro. Ovvio, anche fare una scorpacciata immotivata di Kinder choco fresh, per quanto buoni, può provocare dolori di pancia, ma nel giusto numero, sono una delizia. Il sesso anale è uguale.

Roby D., le tue paure sono vere, ma anche immotivate. Praticare questo tipo di penetrazione, per la prima volta, può dare ansia. La porta sul retro non è stata messa lì per dare il benvenuto ai bei marinai che arrivano al porto. Da lì, ciò che mangiamo parte per luoghi sconosciuti e del mai più ritorno. Se ci pensi, però, utilizziamo altri punti del nostro corpo non collaudati per il sesso.

Per gli uomini, la stimolazione anale coincide spesso con la stimolazione della prostata il che reca una forte eccitazione. Anche se rientra nei tabù, molti uomini, chiedono al partner di stimolare l'ano così da provocare una forte erezione. Nelle donne non so esattamente che stimolazione ci sia, non conosco ancora quella conformazione, ma le mie amiche mi parlano oltre che di un piacere fisico anche di un coinvolgimento psicologico.

Sono 3 le domande a cui dare risposta:

E' giusto?

Giusto o sbagliato? Che stronzata! Ciò che è giusto o sbagliato per te, lo sai soltanto tu. Quello che ci dicono gli altri, compreso me, trova il tempo che corre. Se ritieni sia il momento di sperimentare, rilassati e lascia aperta la porta sul retro. Oltre te e il partner, nessun altro saprà cosa succede nella camera da letto di quello squallido alberghetto ad ore. Non dobbiamo per forza raccontarlo a Luana, l'amica puritana. Che poi, Luana, mica ci racconta tutto ciò che fa. Stesso discorso per gli amici "credenti". Ci dicono di non fare questo o quell'altro, poi se gli facciamo notare che per loro è vietato il cocktail di gamberi, ci dicono che bisogna interpretare il messaggio. Sei tu a decidere, stop.

Il sesso anale fa male?

Tutti, soprattutto gli uomini, inorridiscono quando si parla di sesso anale. Sì, però, solo quando pensano di dover ricevere loro la penetrazione. Poi sono tutti lì a tentare di intrufolarsi in anfratti e anfrattini e poi dicono di essersi confusi. Dovremmo credergli come se fossimo una di quelle "mamma pancina". E' sciocco pensare che una cosa faccia male senza averla mai provata.

sesso anale
I plug sono sex toys che oltre ad abituare l'ano, può trasformarsi in un ottimo gioco di ruolo.

La paura del dolore è un retaggio culturale. Ci viene inculcato che lì è brutto e cattivo, che non si fa, che fa male. Se ci pensi è come il primo tatuaggio. Chiediamo a tutti quelli che ne hanno uno se ha fatto male e riceviamo sempre risposte diverse. I gradi del dolore sono personali e talvolta un po' di dolore piace. Pensa a chi pratica il sadomaso estremo. Lì secondo me c'è del dolore vero, o almeno credo. Dici che sono un ipocrita e che dovrei provarlo? Ok! Sono aperte le candidature. Scherzi a parte. A mio parere parlare di dolore è una forzatura.

sesso anale
Un lubrificante a base acquosa permette una penetrazione facilitata. Una peretta con sapone neutro e acqua tiepida contribuisce a mantenere l'ano pulito.
Se poi troviamo una sorpresa sgradita?

Quelle, purtroppo, sono possibili e possono capitare anche alle professioniste del sesso che lavorano con Rocco Siffredi. C'è chi consiglia di mangiare poco, chi opta per dei clisterini, ma come la mettiamo se non c'è niente in programma, ma tutte le costellazioni e i pianeti si allineano e ci offrono la possibilità di farlo? Rifiutiamo? NO! Se non fossero inaspettate, non si chiamerebbero sorprese. Inoltre questo è un rischio che il partner conosce e sa che può capitare, quindi easy.

Roby D. aggiornami sui tuoi progressi e preservati sempre con i condom!

Zio Benny ti risponde, scrivimi a redazione@socialup.it o inviami un messaggio al 3319764913