Rovinare il “Made in Italy”: 10 ricette non proprio italiane

Il “Made in Italy” non è facile da imitare. Molti credono di cucinare meglio degli italiani, ma i risultati sono a dir poco deludenti. Agli occhi – e soprattutto al gusto – di un italiano amante della buona tavola, della pizza e dell’amatriciana tutto questo è inammissibile! Volete sapere come cucinano all’estero i nostri piatti più famosi? Ecco qui 10 ricette che sono spacciate per italiane, ma italiane non sono.

“PIZZA PEPPERONI”

Ricordate l’articolo sulle pizze più assurde cucinate nel mondo? I paesi anglofoni non si smentiscono mai: quella che per noi può suonare come una sottospecie di ortolana per loro è la pizza col salame, una delle tante varianti che si sono inventati all’estero per eguagliare la nostra pizza originale! Ma perché mai “pepperoni” se è col salame? Mistero!

LA FINTA CARBONARA

Anche in Italia sembra non ci sia un accordo univoco su come cucinare la prelibata carbonara. Tortiglioni o spaghetti? Guanciale o pancetta? Con o senza panna? Una cosa è certa: la totale anarchia nei paesi d’oltralpe! C’è chi la cucina con il bacon al posto della pancetta, c’è chi ci mette l’uovo crudo sopra, chi ci spolvera sopra delle semplici uova strapazzate, chi ci mette la panna, formaggi fusi di vario genere, addirittura yogurt! In una parola: schifo! E ricordate: fuori o dentro l’Italia, la panna non la dovete mettere! Rovinerete solo il piatto!

PASTA CON POLPETTE

Noi e gli stranieri abbiamo un concetto molto diverso a riguardo. Noi intendiamo pasta e polpette – polpette piccole, non ingombranti nel piatto – gli altri intendono polpette con pasta – vista l’esagerata dimensione delle polpette che sembra facciano da contorno!

PASTA COL POLLO

In Italia non esistono piatti che prevedono una salsa a base di pollo, nemmeno se cucinate un buon ragù! Questa non è un riadattamento di qualche ricetta travisata: questa è una vera e propria invenzione di qualche cuoco statunitense che non sa cucinare la pasta! Senza parlare che il pollo potrebbe finire nelle vostra carbonara se il cuoco è originale, o forse solo un po’ distratto…

IL RUOLO DEL RISO A TAVOLA

Se credete che il pollo con la pasta sia l’ultima trovata bizzarra dei cuochi statunitensi, vi sbagliate di grosso. In realtà, esiste una (loro) ragione sul cucinare bocconcini di pollo con la pasta: spesso e volentieri, il riso, come la pasta, vengono usate come contorno per i secondi. Insomma: non solo piace scombinare le nostre eccellenti ricette, ma c’è chi si diverte a scombinare l’ordine delle portate. Ci credereste che c’è gente che prende il cappuccino dopo i pasti? Chi li capisce è bravo…

SALSA ALLA MARINARA

 

 

Quella che apparentemente può essere la più comune salsa al pomodoro (o se preferite semplice “sugo”), in realtà è uno dei più grossi fraintendimenti italo-americani! Comunemente nota come marinara sauce, la ricetta prevede un intruglio di pomodoro, sedano, cipolla, carote, origano, basilico e pepe nero. Rimanete guardinghi ad ordinare degli spaghetti alla marinara a New York o a Boston: potreste rimanere molto delusi. Non c’è bisogno di dire che la pizza alla marinara è tutta un altra storia, oltre che tutt’altri ingredienti! Che il sugo possa essere ketchup? Da brividi…

LA PARMIGIANA DI POLLO

Prendete una cotoletta, intingetela nella famosa marinara sauce, adagiatela delicatamente su un piatto di pasta e condite tutto con una spolverata di parmigiano. Ecco a voi la chicken parmigiana, ricetta per la quale un siciliano o un campano potrebbe ammazzarvi senza pietà, prima che non lo faccia questa mediocre imitazione della vera parmigiana di melanzane…

I CANNOLI AMERICANI

Siciliani con la coccarda nera sul cuore: per favore, un momento di silenzio. Uno dei simboli dell’industria dolciaria siciliana e italiana distrutta, scempiata dal Paese della Libertà, così tanta libertà da sostituire la ricotta del famoso cannolo con la crema.

LASAGNE CON RICOTTA

Le varianti delle lasagne sono tante: da quelle classiche alle famose “lasagne verdi”. Vi è forse capitato di condirle con ricotta e spinaci o fare dei cannelloni. Ci sono vari modi per cucinarle, ma quando tutte queste ricette vengono proposte tutte allo stesso tempo e sullo stesso piatto non si può non avere un senso di nausea. La ricotta che gli stranieri tolgono dai cannoli (fa senso anche a scrivere una cosa del genere…) dove la potevano mettere se non nelle lasagne… al sugo? La besciamella e il parmigiano? Scherziamo! Ricotta docet!

LE FETTUCCINE ALFREDO

Nessun italiano (o quasi) le conosce e, per contro, tutti gli statunitensi trattano questa ricetta come l’icona del “Made in Italy”. Un piatto semplice, di origine romana, fatto solo di fettuccine fresche all’uovo, burro e parmigiano. Ricetta semplice, da fare a casa, no? Certamente no! Negli Stati Uniti vendono addirittura i barattoli di “Alfredo sauce“. Un piatto tipicamente italiano, ma che nessun italiano cucina.

Cucine strane, quelle dei “non italiani”. Il Made in Italy si gusta solo da noi, su questo non ci piove. Volete una buona amatriciana, una buona carbonara, dell’ottima pizza margherita, degli eccellenti cacio e pepe? Venite da noi e non fidatevi delle imitazioni. That’s Italy. Anzi: questa è l’Italia!



Andrea Colore