Mantenere vivo l’interesse: in amore arriva il benching

In #Lifestyle by Silvia MenonLeave a Comment

Sarà capitato a chinque di essere interessati a una persona, ma non troppo. La soluzione più immediata sarà stata lasciare il povero/a sfortunato/a nel limbo a chiedersi se siete interessati a lui/lei o no. Per mantenere vivo l’interesse avrete messo qualche like sui social ogni tanto o mandato qualche messaggio, come a dire: “Ehi ci sono, non sono scomparso”. Se lo avete fatto allora avete fatto benching. Ma cos’è? Scopriamolo insieme.

Benching significa lasciare in panchina. Immaginate la vostra vita amorosa come una partita di calcio, appena un giocatore in campo si infortuna bisogna sostituirlo, ed è proprio li che interviene la panchina. Praticamente se le vostre prime scelte se la giocano male, forse la persona che subisce il benching potrà avere una possibilità. Anche se il più delle volte chi fa benching non è interessato ad una storia seria, ma è comunque interessato a lasciarvi li speranzosi e a disposizione.

Ecco alcuni segnali che vi faranno subito capire se siete “vittime” di benching.

  1. Tante chiacchere, ma pochi incontri
    Messaggiate in continuazione ma non vi vedete mai? Le conversazioni durano un’eternità solo perchè chi ti risponde ci mette delle ore prima di degnarti di una risposta? Non cercare giustificazioni inattendibili: è sempre molto impegnato, non sarà amante della tecnologia o si sarà addormentato. A volte può succedere è vero, ma se è perennemente online allora qualcosa non quadra. Ma, la cigliegina sulla torta è che non uscite mai. Dopo qualche giorno di messaggi un caffè è quasi d’ordinanza, ma per “voi”, se esiste veramente un voi, non è così.

  2. Lusinghe e poi vi ignora
    Vi adula e riempie di complimenti, vi mette a vostro agio e poi vi ignora. Succede una, due e tre volte: è tattica.
  3. Solo quando può
    Finalmente vi chiede di uscire, ma ve lo chiede la sera prima o direttamente il giorno stesso. Voi entusiaste iniziate a spostare tutti gli impegni, mentre il vostro “carnefice” aspetta, rilassato e tranquillo senza far nulla, il vostro arrivo all’appuntamento.
  4. Chi non muore si rivede
    Appena vi allontanate e smettete di scrivere sempre voi, ricompare. Un messaggio, una reazione ad una stories o un like sui social per farsi ricordare. Ributta l’amo e vede se voi abboccate.

Ma non si fa benching solo per ipocrisia. Infatti questa soluzione può essere attuata per mantenere i rapporti così come sono. Un amico inizia a flirtare in maniera troppo insistente con voi e non siete interessati? Ecco che arriva il soft benching per mantenere l’amicizia. Avete conosciuto una persona in vacanza e abitate a chilometri di distanza e non avete voglia di regalare fior di quattrini a trenitalia o al benzinaio per una cosa non sicura? La soluzione è sempre quella: soft benching. Attenzione però, a volte le minime attenzioni date durante il soft benching possono essere fraintese e il rischio illusione e cuore infranto è dietro l’angolo. Quindi invece di giocare, perchè non dire la nuda e cruda verità?

Se finora non avete ancora trovato una soluzione per uscire indenni dal benching, ora provvediamo subito. La parola chiave è amare se stessi, prima di chiunque altro.