Libri di cucina per un Natale da leccarsi i baffi

In CUCINA by Umberto Palazzo Comments

Natale è alle porte, le case sono addobatte e i supermercati pieni di deliziose materie prime pronte ad essere trasformati in grandi piatti, e se siete appasionati di cucina perchè non cucinare un menu di alto livello proprio in questo periodo di festa? o ancora, avete un amico o un parente che ama cucinare, perchè non regalare un buon libro con cui realizzare piatti alla Cracco accompagnati con del buon vino?
Già l’anno scorso vi avevamo dato qualche input su alcune idee regalo per chi ama cucinare, quest’anno abbiamo ricercato quei libri che a nostro avviso potrebbero essere dei regali, per se o per altri, veramente apprezzati!

La cucina italiana, il grande ricettario di Gualtiero Marchesi

Gualtiero Marchesi non ha bisogno di presentazioni, è lo chef per eccellenza in Italia, semplicemente il top. In questo libro si racconta attraverso 1200 preparazioni,  tipiche della cucina italiana e interpretate con la filosofia e i metodi innovativi dello chef Marchesi. Un ricettario che vi farà conoscere da vicino la cucina italiana, un vademecum completo per cuochi appassionati, ma anche un ottimo ausilio per chi si approccia da poco alla cucina.

I dolci del maestro, di Iginio Massari.

http://www.theoldnow.it

Dopo Gualtiero Marchesi, è doveroso presentare un altro capostipite della cucina italiana, in questo caso dal punto di vista della Pasticceria, l’unico e solo Iginio Massari.  Questo volume di 240 pagine racchiude il meglio della produzione del Maestro  Massari: torte, crostate tradizionali, dessert alla frutta, dolci al ciccolato e ‘le torte dei sogni’, i veri capolavori del maestro, conosciuti in tutto il mondo. Così chiuderete al meglio i vostri pranzi e cene.

Mettici il cuore, di Antonino Cannavacciuolo

Lo chef Napoletano, è forse uno degli chef più amati degli ultimi anni, grazie a ricette semplici molto legate al territorio e grazie al suo stile unico, che tutti abbiamo amato nei vari cooking show in cui è apparso, da Cucine da Incubo a Masterchef, passando per O mare mio a Ci pensa Antonino. In questo libro troverete i piatti della tradizione interpretati e arricchiti dal tocco personale dello chef, tutti cucinati con il grande cuore e la grande passione dello Chef.

www.scattidigusto.it

Ma come accompagnare tutti questi piatti? Noi consigliamo un ottimo vino, ma come fare a scegliere tra i tanti vini che troviamo in un semplice supermercato o in un negozio specializzato. Tra i vari libri in commercio ci sentiamo di consigliarvi tre testi che per noi sono molto validi nel campo dell’enologia.

Atlante geologico dei vini d’Italia, di Attilio Scienza

E’ un’opera per un pubblico scelto e competente di tecnici e grandi cultori del vino. Un volume di consultazione che contiene una rassegna dei nostri vini migliori, utilissimo per chi voglia approfondire i grandi vini italiani in modo senz’altro più tecnico, ma sempre accessibile.

Il Vino degli altri. Un viaggio alla  scoperta dei migliori vini del mondo  (e dei loro rivali italiani), di Andrea Scanzi.

Un viaggio che conduce  il lettore dalla Franciacorta alle falde dell’Etna, dalla Toscana a Bordeaux, dalla Mosella all’Abruzzo, dalla Rioja spagnola all’Argentina, in una spettacolare varietà di paesaggi, profumi, colori, gusti, tradizioni, alla scoperta di vini che hanno storie importanti da raccontare. L’autore non vuole creare una graduatoria di vini, l’obiettivo di Scanzi è quello di far conoscere meglio «i vini degli altri» attraverso il confronto con i nostri. «Come sono i vini degli altri? Di cosa sanno, cosa rappresentano, cosa comunicano?» è questo il quesito di fondo da cui parte il nuovo viaggio in «Enolandia» di Andrea Scanzi, dopo il successo di Elogio dell’invecchiamento (altro testo consigliato) . Il tutto raccontato con lo stile giocoso e ironico del giornalista del Fatto Quotidiano.

Il matrimonio tra cibo e vino, di Sandro Sangiorgi.

Si tratta di uno dei migliori libri in materia, un libro di cento pagine che vi aiuterà a tenere insieme materie prime, ricette, e buone bottiglie! Con uno stile semplice, e una spiegazione lineare avrete modo di scoprire abbinamenti per ogni tipologia di piatto. Primi, secondi, contorni e dessert.