Lapo Elkann e Cracco danno vita a Garage Italia

In CUCINA by Umberto PalazzoLeave a Comment

Abbiamo parlanto tante volte del grande chef Carlo Cracco, fenomeno dei fornelli e celebre volto televisivo  in quel di Masterchef e Hell’s Kitchen Italia. In attesa dell’apertura del suo più importante progetto, il ristorante Cracco in Galleria Vittorio Emanuele, lo chef si è unito al rampollo di casa Agnelli, Lapo Elkann, per dar vita a Garage Italia Custom, un progetto dello stesso Elkann che unirà il mondo delle automobili con quello della cucina.

La location è uno dei simboli della Milano degli anni ’50, parliamo dell’Agip di Piazzale Accursio voluta da Enrico Mattei come capostipite della stazione di servizio moderna. Dopo anni di degrado e abbandono, il luogo è stato acquistato da Garage Italia Custom, atelier dello stesso Elkann, per farne un hub creativo per la customizzazione di auto, bici, scooter, barche e aerei privati, «Se qualcuno viene da noi con un’auto, una moto, un aereo, un elicottero o una barca, li renderemo unici: sia dal punto di vista dell’innovazione che da quello della tradizione» afferma Lapo.
A firmare il restyling – 3 anni di cantiere per  1700 metri quadrati disposti su tre piani – l’architetto e designer Michele De Lucchi il quale ha dichiarato di aver lavorato con l’entusiasmo dei suoi primi progetti importanti.

L’originaria stazione di piazzale Accursio

Come abbiamo detto partner di Elkan è lo chef veneto, il quale, ovviamente, si è dedicato alla parte culinaria «Il binomio motori e cucina è straordinario – così lo chef Cracco–  Nel mondo delle auto c’è una sempre maggiore ricerca dell’eccellenza, così come avviene nella cucina». Il ristorante trova posto al piano superiore dell’ex stazione di servizio. Si articola in uno spazio esterno in terrazza, in cui si trova anche il “Riva Privèe”, uno spazio riservato ed allestito come il famoso motoscafo Aquarama, con pavimentazione in legno e divanetti rivestiti da materiali nautici nei colori iconici del famosissimo brand nautico italiano; al centro della sala uno dei pezzi simbolo di Garage, una cocktail station che recupera la carrozzeria di una Ferrari bianca 250 Gto; Sul soffitto trovano posto 22 mini modellini di Formula 1 disposti su una pista giocattolo, comprese due Ferrari posizionate vicine al traguardo. Le sedie? Replicano quelle delle Ferrari che furono, o si ci può sempre accomodare sul divano  ispirato alla Ferrari dell’Avvocato Agnelli.

La sala ristorante con al centro la Ferrari trasformata in cocktail station.

Il menu e forma di contagiri, e da Gambero rosso apprendiamo che si tratterà di piatti che omaggiano la storia della famiglia Agnelli: il risotto dell’Avvocato con burro affumicato, scampi e bisque al cognac, le Tagliatelle Millemiglia con sugo di coda, il Giardino di donna Marella. E poi dessert esotici come la Parigi-Dakar, una tatin di mele con datteri e tè verde, il Triangolo delle Bermuda con frutta tropicale e panna cotta al latte di cocco, per ricordare come il made in Italy riesca a interagire col mondo. Cosi Cracco «È stato bellissimo e stimolante lavorare su questo progetto. Garage Italia è un contenitore magico in cui convivono il divertimento, la creatività, la buona cucina, la passione, il sogno. La cucina che proponiamo è all’insegna del made In Italy, con piatti semplici e accessibili a tutti, con l’assoluta qualità e ricerca delle materie prime, che parte dalla grande ricchezza delle ricette italiane e regionali. Nel menu abbiamo inserito per i nomi dei piatti dei richiami al mondo delle auto e dei motori, per creare – ha concluso lo chef – un fil rouge con l’ambiente circostante e con il mondo Garage Italia».

Altrettanto felice Lapo Elkan che ora potrà vivere appieno questa sogno nato anni fa «Ho sognato questo per anni passando davanti al distributore di Piazzale Accursio. Adesso Milano ha l’onere e l’onore di rappresentare l’ammiraglia del rinascimento italiano nel panorama globale, relazionandosi attivamente con gli altri centri culturali e imprenditoriali nel mondo. Ed è per questo motivo che ho voluto realizzare uno spazio per condividere, creare e assaporare il meglio del nostro paese, riunendo sotto lo stesso tetto le eccellenze italiane nel settore della creatività, del design, del motion e del food».

Il ristorante è aperto per il light lunch, poi per l’aperitivo, e a cena. A dirigere la brigata lo chef Gabriele Faggionato, classe 1987, che rappresenterà Carlo Cracco, dopo aver lavorato con lui in brigata. Al piano strada, invece, il caffè bistrot aperto 7 giorni su 7, già dalla colazione.

Prenotazione Ristorante 02.22220307
Eventi hello@garageitaliamilano.it
Personalizzazioni Auto/barche/aerei: 02.33431857 info@garageitaliacustoms.com
www.facebook.com/garageitaliacustoms/

 

About the Author
Umberto Palazzo

Umberto Palazzo

Sono nato a Catania il 25 aprile 1993 e studio Giurisprudenza presso l'Università di Catania. Collaboro con Social up da aprile 2016 e i miei articoli trattano principalmente le mie più grandi passioni: la cucina e il tennis.

Loading...