Instagram @sarahjessicaparker

Caso Sarah Jessica Parker: Hollywood e la paura di invecchiare

Dal 9 dicembre sarà disponibile su Sky Serie e su Now Tv il sequel di Sex and the city, la celebre serie americana che racconta la vita di Carrie, Miranda, Charlotte e Samantha. Si tratta di dieci episodi pubblicati sotto il titolo And Just Like That, in cui le protagoniste raccontano la loro vita a New York tra amori e carriera. Ovviamente il tempo è passato anche per loro e non sono più di certo le giovani ragazze piene di sogni che hanno incantato la prima serie. Ma non per questo meritano di essere al centro della polemica esplosa proprio in questi giorni.

Sarah Jessica Parker è davvero troppo vecchia per Sex ad the City?

Non si hanno notizie certe rispetto alla trama del sequel, attualmente sono state pubblicate solo alcune fotografie del dietro le quinte delle riprese. E sono bastate per montare su la polemica: Sarah Jessica Parker è troppo vecchia per quel ruolo. L’opinione pubblica si è letteralmente divisa in due, tra chi è d’accordo con questa affermazione e chi invece ne è rimasto inorridito.

Il tempo ovviamente passa per tutti, sì anche per le star di Hollywood. Del resto, se fossimo destinati a rimanere sempre uguali a noi stessi, che noia sarebbe? L’essere umano cambia, si evolve sia nel corpo che nella mente. Il personaggio Carrie e l’attrice Sarah sono cresciute in questi anni, sono cambiate. Sarebbe stato quanto più irrealistico fare un sequel di Sex and the city in cui i personaggi oggi sono ancora uguali a come erano anni fa. Più che per criticare, questa è l’occasione perfetta per Hollywood per mostrare la realtà nuda e cruda. È uno spunto sicuramente interessante quello offerto agli spettatori: si concede loro la possibilità di vedere l’evoluzione di un personaggio che ne ha passate tante per arrivare alla Carrie di oggi. Anche lei merita di vivere i sui 50 anni mostrando con fierezza qualche ruga in più.

Sarah Jessica Parker non ci sta

L’attrice non è certo rimasta in silenzio davanti a queste critiche che le sono state rivolte. Ha risposto sui social sottolineando come queste affermazioni siano delle “inutili chiacchiere misogine”. Sarah Jessica Parker ha sottolineato l’enorme divario tra il mondo maschile e il mondo femminile. Se un uomo si mostra con i capelli bianchi, non viene attaccato come succede invece a una donna con la ricrescita. Perché agli uomini è concesso il diritto di invecchiare mentre le donne devono rimanere sempre come se avessero venti anni? L’attrice ha detto di essere consapevole della sua età e di piacersi al 100%. Sara Jessica Parker è fiera di quello che è e mostra con orgoglio le rughe che l’hanno portata ad essere Sarah Jessica Parker, una delle più famose attrici dei nostri tempi.

Hollywood e la sua perfezione così demodé

La polemica nata intorno a Sarah Jessica Parker è solo l’ultima sfociata nel mondo dello spettacolo, in cui tutti sono sempre pronti a criticare. Ma la vera domanda è criticare che cosa? Non si comprende da dove nasca l’esigenza di tacciare come vecchia o grassa qualcuno che semplicemente sta vivendo la sua vita e combattendo le proprie battaglie. Anzi sarebbero da ammirare le persone che scelgono di sottoporsi a questa gogna mediatica, perché si sa che una volta che ti esponi sei condannato alle critiche. Ma un conto è esprimere giudizi sulle qualità recitative di una persona, un altro è aggrapparsi al capello bianco, alla ruga o al chilo in più.

In un mondo in cui l’apparenza conta più dell’essenza tutto ciò è purtroppo inevitabile. Forse però è ora di cambiare paradigma. Queste critiche suonano così demodé e la gente è stanca di leggerle e sentirle. Oggi si è alla ricerca di qualcosa che sia vero e autentico. Non ha più senso mostrare sulle riviste e sulle passerelle bellezze eteree e finte. Siamo nel pieno della rivoluzione body positive che porta all’accettazione della normalità. Ed è giusto che questa rivoluzione passi anche attraverso Carrie che si racconta a cinquanta anni. E noi siamo pronti a scommettere che la sua vita sarà allo stesso modo movimentata e ci terrà con gli occhi attaccati allo schermo. Del resto, uno può invecchiare fisicamente, ma rimanere lo stesso frizzante, carismatico e vivace anche a cinquanta anni.



Eleonora Corso