Guida alla progettazione della cameretta dei bambini: i consigli per non sbagliare

La progettazione di una cameretta per i bambini deve essere in grado di accompagnare sia la loro crescita fisica che il loro sviluppo spirituale: è per questo motivo che la loro stanza va arredata con la massima attenzione, ed è indispensabile prevedere la presenza di spazi in grado di assecondare le loro esigenze. La cameretta è il luogo in cui i piccoli giocano e studiano, ma non solo: qui dormono, stanno in compagnia degli amici, si dedicano alle proprie passioni, si rilassano, e così via. Lo scopo da perseguire, dunque, è quello di mettere a punto uno spazio ben luminoso e vivibile: il che vuol dire ideare un arredamento di design e buon gusto, capace di superare la delicata fase della pre-adolescenza senza innescare una crisi di rigetto da parte dei ragazzi.

Le soluzioni di Kasa Store

Volendo trovare soluzioni innovative e originali per l'arredamento delle camerette per bambini si può fare riferimento al catalogo di Kasa Store, dove si trovano letti a castello e singoli, ma anche comodini con cassetti ideali per conservare tutti i giocattoli. Insomma, un ricco assortimento di proposte differenti per materiali e colori, ma accomunate dagli alti standard di qualità che contraddistinguono la loro fattura.

Una progettazione personalizzata

Se ci si rivolge a un designer per usufruire di una progettazione su misura degli arredi, è necessario spiegare al professionista quali esigenze si è interessati a soddisfare e quali sono i gusti del bambino (o dei bambini). Nulla vieta di realizzare alcuni semplici schizzi di ciò che si ha in mente, per favorire una comprensione ancora più immediata di quel che si vuole. Volendo, si potrebbe anche ipotizzare di prendere spunto da modelli che già esistono, magari sfogliando le riviste del settore o consultando i tanti blog tematici che si trovano in Rete. Nel momento in cui il designer porta a termine una proposta abbinata a un progetto concreto, con un modellino in 3D e l'indicazioni di tutte le misure del caso, sarà possibile passare alla definizione dei vari dettagli estetici.

I dettagli estetici

Quali sono, dunque, questi dettagli estetici a cui occorre badare? Per esempio i disegni sui mobili, ma anche i colori delle pareti, le decorazioni delle tende e dei tappeti, e così via. Dopodiché occorre selezionare i complementi di arredo che si è intenzionati a comprare, senza dimenticare i lampadari e tutti gli altri dispositivi per l'illuminazione.

Adattarsi alle richieste dei bambini

I bambini possono essere coinvolti in prima persona nella progettazione della stanza in cui dovranno scorrere gli anni della loro infanzia e della loro adolescenza. In generale, i piccoli che partecipano in modo diretto ai processi di cambiamento che li vedono protagonisti, visto che hanno a che fare con i loro spazi, in futuro saranno più pronti ad accettare e ad accogliere le novità, dal momento che potranno contare su un livello di elasticità mentale superiore a quello dei loro coetanei.

La sicurezza

Infine, l'ultimo aspetto di cui non ci si può dimenticare quando arriva il momento di progettare e arredare una cameretta per i bambini è quello della sicurezza. Che si tratti di scegliere un lettino a baldacchino, un mobile o qualsiasi altro elemento, è opportuno prestare la massima attenzione agli spigoli, che devono essere smussati o comunque rivestiti in modo tale da non risultare pericolosi in caso di urti, cadute o scontri. La mancanza di punti critici sul piano della sicurezza deve tenere conto anche delle prese di corrente, delle spine e dei cavi liberi. Può essere utile, poi, prevedere un pavimento morbido - l'esempio più classico è quello della moquette - al posto di una superficie ruvida che a sua volta potrebbe risultare pericolosa in caso di impatti violenti, soprattutto per i bambini più piccoli.