Coach, il sito ispirato a Black Mirror che ti dirà quando finirà la tua relazione

Black Mirror è giunto alla quarta stagione, messa in onda a Dicembre 2017. La serie tv britannica trasmessa dalla piattaforma Netflix racconta di un futuro prossimo ( o del presente ndr) ipertecnologico ed inquietante e del suo rapporto con i comportamenti umani.

L’episodio dell’ultima stagione dal titolo “Hang the dj” diventa così ispirazione di una vera e propria piattaforma. La puntata in questione ha come protagonista Coach un apparecchio che funge da dating app, una sorta di iperesasperazione di Tinder ma con una caratteristica in più: può dirti quanto durerà la relazione. Lo strumento di incontri stabilisce secondo dei parametri caratteriali un possibile partner; fissa il giorno dell’appuntamento, il luogo e l’ora. Una volta incontrate le due parti possono decidere se verificare tramite l’apposito apparecchio la durata che avrà la loro relazione; ribellarsi non è contemplabile, l’unica possibilità è sottostare alla decisione dell’app. La durata apparirà agli interessati soltanto se consultato il sistema contemporaneamente, altrimenti sballerà completamente il risultato. Non è nostra intenzione svelarvi il finale quindi non procederemo oltre con il racconto.

La piattaforma Netflix sempre più integrata con la vita offline dei suoi utenti ha deciso di creare e rendere disponibile il portale Coach. Andando sul sito web Coach.dating vi troverete un’interfaccia completamente identica a quella del sistema nella serie tv. Una volta premuto il primo tap di benvenuto ci viene chiesto di riporre fiducia nel sistema che ci permetterà di scoprire se il nostro partner sarà l’anima gemella. A questo punto apparirà un link da condividere con il proprio partner; altri due tap vi separeranno dal risultato. Fortunatamente se non siete soddisfatti dalla durata potete riprovare; magari finché non vi dirà che il vostro partner lo sarà per la vita; ma potreste anche utilizzarlo per rompere con il vostro attuale compagno/a in maniera i-tech ed originale. Nessuno potrebbe prendersela.

“Caro è finita, ma non è colpa tua. E nemmeno mia se è quello che pensavi. È che l’ha detto Coach”.

Coach non è sicuramente il primo capolavoro creato da Netflix per coinvolgere i suoi utenti anche nella sfera quotidiana e privata: da Rate me, l’app in free download che attribuisce punteggio alle persone al Black Future Social Club, la cena evento in cui si pagava il conto con i follower; entrambe ispirate a due famosi episodi della serie tv che sta dividendo l’opinione pubblica. Le critiche mosse all’episodio in questione, “Hang the dj” sono diverse: c’è chi attacca a priori le app di dating online e chi invece la poca empatia che si riesce a provare per i protagonisti che risultano troppo insicuri e in balìa di un sistema traballante.

Nel corso di un’intervista a “Radio Times” Charlie Brooker, sceneggiatore e produttore della serie tv Back Mirror ha dichiarato che se si arrivasse nella vita reale alla stessa estremizzazione della tecnologia il mondo sarebbe davvero fregato (traduzione libera delle parole “the word will is really fucked”).

Ma se voi aveste la possibilità di sapere quando finirà la vostra relazione lo vorreste mai scoprire?

Chi risponderà che il proprio partner è il gatto si meriterà 5 stelle di #maiunagioia su Rate me.



Aurora Erbì