Cinque cose che non sai sulla rapper del momento Cardi B

Dalia Smaranda

In #Lifestyle / Dalia Smaranda / Comments

L’esordio della rapper del momento Cardi B non è passato inosservato, sarà per la sua attitudine o per il suo fondo schiena, resta il fatto che è diventata uno degli argomenti più discussi e cercati online.

A differenza della gavetta musicale che si sono fatte altre sue colleghe, Belcalis, il suo vero nome, fino a poco tempo fa era una spogliarellista. Grazie ai suoi post osè su Instagram è riuscita in poco tempo a farsi notare e a diventare una influencer tanto da entrare nel cast dello show statunitense “Love & Hip Hop”. Il programma segue la vita di diverse star del mondo hip hop e tutto quello che ne consegue: liti famigliari, case da sogno e relazioni con fidanzate spogliarelliste. Insomma un programma trash mix tra Riccanza e Temptation Island che speriamo non spopoli mai in Italia.

Da quel programma la sua carriera nel mondo hip hop è decollato con l’uscita di diversi pezzi diventati numero uno nelle classifiche di tutto il mondo come “Bodack Yellow” uscita proprio un anno fa.

Sono tante le vicende legate a questa nuova dea del rap americano, seconda solo a Nicki Minaj, come ad esempio il suo fidanzamento con Offset da cui ha da poco avuto un figlia Kulture Kiari Cephus, ma noi vogliamo svelarvi  cinque curiosità che sicuramente vi erano sfuggite:

Il nome Cardi B deriva da Bacardi
Anche se il suo nome d’arte potrebbe ricordare il suo vero nome Belcalis Almanzar, Cardi B ha rivelato in un intervista che deriva in realtà dal famoso rum Bacardi. Ha spiegato infatti che questo nome le è stato dato dagli amici in quanto sua sorella si chiama come un altro famoso marchio alcolico Hennessy.
Alla mamma non ha mai rivelato di fare la spogliarellista 

All’età di diciannove anni la rapper del momento Cardi B ha intrapreso la carriera di spogliarellista ma senza rivelarlo alla madre a cui diceva di fare la babysitter. La figlia giustificava tutti quei soldi dicendo che lavorava solo per famiglie abbienti che la pagavano ben 100$ al giorno per guardare i figli ed aiutarli a fare i compiti.

Con Bodak Yellow ha fatto la storia del rap femminile americano 

Il suo singolo di esordio “Bodak Yellow” è entrato subito nella Billboard Hot 100, rendendo Cardi B la prima rapper donna ad avere questo merito dopo il singolo del 1998  “Doo Wop (That Thing)” di  Lauryn Hill. Dopo questo traguardo la cantante ha perfino ricevuto le congratulazioni ed un mazzo di fiori da Taylor Swift.

View this post on Instagram

🔹MD: Facts🔹 Today in 2017, Cardi B released “Bodak Yellow” as the lead single off her debut studio album “Invasion of Privacy”. It peaked at No. 1 on Billboard Hot 100 & sold over 5 Million units in the US! ▪️▫️▪️ في مثل هذا اليوم من عام ٢٠١٧، طرحت كاردي بي أغنية "بوداك يلو" كأول سنقل رسمي من ألبومها الأول "إنڤيجين أوف برايڤسي"، يُذكر بأنها حصلت على المرتبة الأولى في قائمة بيلبورد لأفضل ١٠٠ أغنية، كما تجاوزت مبيعاتها ٥ مليون وحدة في أمريكا! ▫️▪️▫️ #MDFacts #CardiB

A post shared by Music Daily World (@musicdailyworld) on

Nel suo album “Invasion of Privacy” cita Beyoncé ogni 20 minuti

Che la rapper del momento Cardi B fosse una fan di Beyoncé ce lo saremo anche potuto aspettare ma non immaginavamo a tal punto. Beyoncé è citata quattro volte nel suo unico album composto da 13 canzoni, vale a dire una menzione ogni 20 minuti, ma non è l’unica sono citate anche altre cantanti come Rihanna, Tina Turner e TLC.

Cardi B è appassionata di storia americana e soprattutto dei suoi presidenti

In una recente intervista per il magazine GQ ha rivelato di amare la politica e che adora capire come funzionano i sistemi governativi. Tra i suoi presidenti americani preferiti c’è Franklin D. Rosevelt che considera il vero promotore dello slogan “Make America Great Again” per via delle sue visioni e politiche sociali.