Da www.clubdoria46.it

Calciomercato pazzo: quando i trasferimenti sono da videogioco

La sessione di calciomercato appena conclusa ha regalato tanti colpi interessanti e ha portato diversi fuoriclasse nel nostro campionato. La Juventus si è rinforzata con Di Maria, l’Inter ha ripreso Lukaku e il Milan ha puntato su Origi. Ma questo calciomercato ha regalato anche tanti colpi curiosi e particolari soprattutto per quanto riguarda le “piccole” del nostro campionato. Cogliamo l’occasione dunque per ripercorrere la storia dei trasferimenti più strani del calcio italiano negli ultimi anni.

Eto’o alla Sampdoria

Il nome di Samuel Eto’ ha scaldato per tanto tempo il cuore dei tifosi interisti, che hanno gioito tantissimo insieme al fuoriclasse camerunense. Dopo l’esperienza in nerazzurro, per Eto’o è iniziato un girovagare per l’Europa che l’ha portato davvero dovunque, anche alla Sampdoria! La squadra blucerchiata, sotto la guida di Ferrero, nella stagione 2015/2016 accolse il fuoriclasse africano con tanta enfasi. La realtà dei fatti però fu diversa: da gennaio a giugno 2015 per lui 18 partite e soli 2 gol. Alla fine fu addio in direzione Turchia.

Ribery alla Salernitana

Un accostamento del genere nel 2013 a nessuno sarebbe venuto in mente. Ribery, fuoriclasse del Bayern Monaco prima o poi in una squadra come la Salernitana. Assurdo, vero? E invece oggi è realtà, con il francese che ha dimostrato una passione sconfinata per questo sport che l’ha portato a vestire i colori amaranto di Salerno e a diventare addirittura capitano. Una piazza caldissima accesa ancora di più da Ribery dopo l’esperienza alla Fiorentina. C’è una cosa però che ancora manca, ed è il gol. Per lui al momento 24 partite e zero reti, un numero che sicuramente non gli farà piacere.

Da www.fanpage.it

Umtiti al Lecce

Fresco fresco, uno degli ultimi colpi di mercato di questa sessione ha visto Samuel Umtiti, campione del mondo in carica, vestire i colori del Lecce. L’esperienza al Barcellona non è stata delle migliori, e ci voleva proprio una piazza dove rilanciarsi. I tifosi sono in delirio, e lui si è commosso all’accoglienza. I presupposti per far bene ci sono tutti.

Winks alla Sampdoria

203 partite con il Tottenham, 5 gol. Numeri importanti per Harry Winks, giocatore classe 1996 che, tra giovanili e prima squadra, veste i colori degli Spurs da ben vent’anni, dal 2002. Un colpo super per la squadra di Giampaolo, che ha tanto bisogno di risollevarsi dopo un campionato a ritmi bassi con un solo gol nelle prime quattro giornate. L’esperienza dell’inglese potrà aiutare tanto la squadra blucerchiata, e noi non vediamo l’ora di vederlo all’opera.

Fabregas al Como

Non si può non menzionare il trasferimento di Cesc Fabregas al Como, in Serie B, nell’ultima sessione di calciomercato. Il giocatore spagnolo, dopo una carriera brillantissima tra Arsenal, Barcellona, Chelsea e Monaco, ha deciso di vestire i colori lariani per provare l’impresa: portare il Como in Serie A. Non solo giocatore, Fabregas è diventato anche azionista del club insieme a un altro fenomeno, Thierry Henry.

Il calciomercato italiano ha regalato spesso colpi da videogioco e, come vediamo, continua a regalarne. E gli appassionati non possono che essere contenti!



Marco Nuzzo