Ad alta voce: gli audiolibri letti dagli attori per tenerci compagnia

La quarantena, che ci obbliga a restare in casa, ha improvvisamente spostato l’intrattenimento e l’arte molto più in alto nella scala delle priorità, diciamo subito dopo la carta igienica e il lievito per la pizza.
Questo perché l’emergenza ci divide in due categorie. Quelli che possono fare qualcosa e quelli che devono solo aspettare che passi in fretta questo periodo, indiscutibilmente buio, per la nostra storia. In questo momento ci siamo riscoperte anime che hanno bisogno di ascoltare storie per scacciare la paura.

Tante le iniziative proposte dal web, dai social e dal mondo della tv. Tra tutte spicca la possibilità di ricorrere al vasto archivio del programma di Rai Radio 3 che si intitola “Ad alta voce”.
L’archivio in questione contiene oltre duecentomila titoli e possiamo considerarla la più grande biblioteca di audiolibri in Italia. Per nostra fortuna, il catalogo è consultabile in qualsiasi momento e troviamo, non solo la lista dei libri e dei relativi autori o autrici, ma anche i nomi degli attori e delle attrici che hanno prestato le loro voci e condiviso il loro talento per leggerli.

Il format prevede trenta minuti di trasmissione, dunque i romanzi sono letti nell’arco di più puntate consecutive. Cliccando sul titolo che ci interessa, si verrà reindirizzati in un apposita pagina con tutti gli episodi di un libro già raggruppati e pronti all’ascolto.

Dando una lettura veloce al lunghissimo elenco, troviamo i classici della letteratura come “I promessi sposi” di Alessandro Manzoni (letto da Fabrizio Gifuni, Massimo Popolizio e Paola Pitagora) o “Cime tempestore” di Emily Bronte (letto da Annamaria Guarnieri) o ancora “I dolori del giovane Werther” di J.W Goethe (letto da Toni Servillo) e via dicendo… E troviamo un’ampia scelta di racconti come quelli di Italo Calvino, Jack London, Luigi Pirandello, e Lev Tolstoj…

Vi basteranno poche cose:
-un computer, un tablet o un cellulare con una buona connessione internet;
-un paio di cuffie;
-un posto tranquillo e silenzioso;
-una merenda gustosa (facoltativa, ma ci penserete tutti lo so!!)
e il gioco è fatto!!

I book lovers hanno acconsentito e gioito a questa iniziativa. La voce soave degli attori e delle attrici che si sono lasciati coinvolgere si scopriranno essere ciò che rende la storia ancora più bella, più interessante. La melodia delle loro voci rilasserà la vostra mente e vi emozionerà (anche se conoscete già il finale!).
Piacerà a tutti voi, soprattutto a quelli più pigri.

Con l’attuale tempo a disposizione, non c’è che l’imbarazzo della scelta e probabilmente non basterà la quarantena per godere completamente dei romanzi e dei racconti messi a disposizione.



Rachele Pezzella