zalando pre-owned

Zalando pre-owned: l’usato protagonista del mercato che cambia

Zalando annuncia una linea pre-owned che verrà lanciata quest’autunno, prima in Germania, poi in tutta Europa. L’idea di dare spazio al sempre più vivo mondo del vintage e second-hand nasce dalla volontà del colosso tedesco di continuare a crescere.

zalando pre-owned

Una risposta al mercato che cambia

Dal 2008 Zalando è uno degli e-tail in cima alle classifica di vendita in 17 mercati. I suoi 31 milioni di utenti in tutta Europa hanno dimostrato una crescente attenzione alla categoria del pre-owned, cioè precedentemente posseduti da un altro cliente. Parliamo di abbigliamento usato. Per quanto a molti anche la sola parola possa creare fastidio, l’usato è l’attuale protagonista di un mercato in crescita. In un periodo di incertezza economica come questo la categoria del pre-owned sembra essere un’ottima soluzione. Non solo perché si distanzia dai ritmi di produzione del fast fashion che sono severamente messi a repentaglio dalla crisi economica e di sistema a causa Covid-19.

Un trend lo conferma

“Il vintage pre-owned si è confermato uno degli strumenti più usati dagli utenti Zalando per ravvivare e dare un tocco personale ed unico al proprio guardaroba” afferma Anne Pascual, SVP Product Design di Zalando “nonchè un trend in crescita costante da 3 anni a questa parte”. Il mercato dell’usato sta cambiando le regole del gioco.

La moda incalzante, liberatoria e benefica del declutter, mossa dalla rivoluzione del riordino di Marie Kondo, così come la scelta etica e sostenibile che sempre più persone stanno attuando lo confermano. E Zalando vuole giocare. Zalando pre-owned consente agli utenti di aprire i propri armadi e vendere oggetti ad un bacino di persone ampissimo. L’attività può anche rivelarsi un guadagno extra per molti, come nel caso di Depop. Nonostante i molti concorrenti sul campo, Zalando pre-owned si prospetta un’esperienza diversa e ampia.

Un nuovo spazio vendi&compra

Zalando pre-owned sarà protagonista della stessa attenzione alla convenienza che il gruppo tedesco mira a portare ai clienti, di una modalità vendi&compra unica e facilitata tramite App e della possibilità di 100 giorni di reso garantito. La nuova categoria del negozio online, Zalando pre-owned, darà la possibilità agli utenti di cercare capi di abbigliamento e accedere ad una sezione del sito dedicata per i segmenti di mercato uomo, donna e bambino.”

Un nuovo spazio in cui i clienti saranno immersi in contenuti editoriali curati appositamente per i propri gusti. Le taglie saranno suggerite in base ai dati dei precedenti acquisti creando un’esperienza personalizzata e basata sulla fiducia”. La  qualità del prodotto è garantita da un sistema di controllo qualità, già rodato da Zalando nelle sue avventure di business. “L’app “Wardrobe” e Zircle, un negozio fisico di abbigliamento usato a Berlino, sono gli esperimenti pilota dove Zalando ha tastato sul terreno tedesco la rilevanza e la percezione della moda “usata”” conferma Torben Hansen, VP Recommerce di Zalando.

Un’ottima idea che connette convenienza, sostenibilità e coscienza sociale con il mondo dell’abbigliamento. Zalando ha cambiato molte facce durante gli anni, ma ci piace che adesso sposti la sua attenzione ad un sistema di vendita più sostenibile. Non sappiamo se sarà la risposta giusta per affrontare la crisi attuale, ma sicuramente è un primo passo.



Irene Coltrinari