teamworld.it

X Factor 14: ecco gli inediti promossi e bocciati dopo i primi 7 giorni

La nuova edizione di X Factor, la quattordicesima per esattezza, ci sta riservando una sorpresa dietro l’altra. Dopo la scelta dei quattro giudici con due nuove entrate, Emma ed Hell Raton, ed il ritorno di due presenze storiche, quali Manuel Agnelli e Mika, il programma ha deciso di cambiare il format originale presentando gli inediti dei concorrenti durante la prima puntata dei Live.

guidatv.sky.it

Da una primo ascolto degli inediti possiamo notare la presenza di testi scritti dagli stessi artisti ed una direzione musicale generale ben definita. Le basi elettroniche, infatti, sembrano padroneggiare fra gli inediti dei 12 concorrenti, mettendo da parte sonorità musicali da sempre più apprezzate dal publico generalista e giocando con delle sonorità che solo Fedez, negli ultimi anni, aveva utilizzato con i suoi artisti.

Queste nuove direzioni musicali potrebbero vedersi come un grande passo avanti per la produzione musicale del programma però, contemporaneamente, rivelarsi un’arma a doppio taglio nel caso in cui il pubblico tradizionalista dovesse snobbare i singoli nelle prossime settimane perché troppo lontani dal pop italiano di routine.

spettacolo.periodicodaily.com

Ma andiamo nel dettaglio e vediamo, dopo una settimana di streaming, quali sono gli inediti promossi e quali, invece, quelli bocciati.

  • Blind – Cuore Nero -> 7

Iniziamo con il pezzo che al giorno d’oggi è il più forte su tutte le piattaforme di ascolto. Blind, team Emma, propone un brano che unisce la trap a delle sonorità nettamente più commerciali per arrivare ad un pubblico più vasto, imponendosi così come uno dei possibili vincitori, almeno a giudicare dall’attuale andamento di Cuore Nero.

Sebbene si tratti di un brano trap, il testo è pulito e questo facilita l’incontro con il grande pubblico; la base prodotta da Frenetik&Orang3 è sicuramente uno dei punti più forti. Niente male come inedito.

  • MYDRAMA – Cornici Bianche -> 7-

La prima impressione ascoltando Cornici Bianche è che MYDRAMA sia una delle concorrenti più valide e che questo sia solo l’inizio del suo lungo percorso ad X Factor. Hell Raton affida il testo nelle mani di Mara Sattei, regalando una canzone dal contenuto forte e potente, sebbene a volte troppo ripetitivo.

Il brano fa parte del gruppo di canzoni che puntano molto sulla base musicale, con una forte presenza di suoni artificiali che spingono il brano grazie al sound moderno, tanto apprezzato dai giovani.

  • N.A.I.P – Attenti Al Loop -> 6

N.A.I.P. è senz’altro l’artista più visionario dell’intera edizione di X Factor; la sua arte non è paragonabile a nessun’altra ed è proprio grazie al suo coraggio che ha conquistato un posto ai Live suscitando non poco scalpore. Attenti Al Loop è il brano con cui il cantante lametino si è presentato ai casting ed era doveroso renderlo il suo cavallo di battaglia.

La base è fortemente artificiale, altrimenti non si tratterebbe di N.A.I.P., così come la sua voce altamente distorta. Se uniamo questi fattori all’ottima tenuta del palco, ci troviamo di fronte ad uno dei pezzi più forti dell’edizione. Ma basterà tutto ciò a garantirgli successo e affermazione anche fuori dal programma?

  • Vergo – Bomba -> 4.5

Primo grande NO fra gli inediti ascoltati fino ad ora. Bomba è un brano che ha poco a che fare con i sound che il pubblico di X Factor premia, e sebbene quest’edizione sembra non voler seguire i canoni tradizionali del pubblico, Vergo non riesce a consegnare un inedito degno di nota, rimanendo anonimo e fin troppo ricercato.

Se a questo aggiungiamo il fatto che Mika lo ha definito “artista pop”, le sorti di Bomba diventano ancora più incerte.

  • Melancholia – Léon -> 7-

I Melancholia, guidati dal genio di Manuel Agnelli, sono al giorno d’oggi i concorrenti che dell’elettronica hanno più bisogno per esprimere la loro arte. Basi come quelle di Léon sono semplicemente perfette per la loro voce strepitosa, creando un risultato geniale che pochi concorrenti sono stati in grado di offrire con i loro inediti.

Per ora un grande SÌ.

  • cmqmartina – Serpente -> 6.5

cmqmartina è una delle poche concorrenti di quest’edizione già nota al pubblico per dei progetti musicali più o meno famosi precedenti al programma; nonostante la “fama” esistente, Serpente non è uno dei brani che spiccano di più dopo il primo ascolto, sebbene la sua produzione gli permetta di essere abbastanza orecchiabile ed essere considerato a priori uno dei brani con più  opportunità di successo.

La prestazione canora non fa impazzire e gran parte del merito è della forte e imponente base musicale. Brano promosso ma con riserva.

  • Eda Marì – Male -> 4

Secondo grande NO di quest’edizione. In Male ben poche cose possono essere valutate positivamente; la performance vocale di Eda Marì non è estremamente negativa, ma sia la base musicale sia il testo, estremamente ripetitivo, bocciano completamente la traccia. Sarà stato il titolo a portare “male”?

  • Santi – Bomba -> 6.5 

Bomba è uno dei brani più vicini alla tradizione musicale apprezzata dal pubblico di X Factor. Infatti, Santi regala un inedito che strizza l’occhio ad uno dei generi più ascoltati al giorno d’oggi in Italia, l’indie, che regalerà al cantante delle ottime opportunità di successo con questo primo suo brano.

Sarà interessante vedere la sua evoluzione artistica ad X Factor visto che i presupposti per un buon successo ci sono tutti.

  • Vittoria – Casadilego -> 7.5

Il brano scritto da Mara Sattei, a Hell Raton piace giocare facile,  è sicuramente il migliore fra tutti gli inediti proposti, non solo grazie al testo, ma anche per via delle notevoli doti vocali di Casadilego che, sebbene fosse leggermente emozionata durante la prima performance, ha lasciato intendere di possedere delle grandi capacità che avranno modo di brillare ancora di più durante la competizione.

Il brano è uno dei pochi che vede la firma di uno scrittore esterno, il secondo scritto da Mara Sattei, e, allo stesso tempo, si allontana dal gruppo di brani centrati sulle potenti basi elettroniche. Vittoria è un inedito più intimo che certamente regalerà grandi soddisfazioni nelle prossime settimane.

  • South Dakota – Blue Phelix -> 6+

Con South Dakota Blue Phelix presenta un inedito in inglese che, nonostante l’ottima fattura e il testo di qualità, potrebbe faticare ad imporsi fra gli altri inediti per l’unica “pecca” della differenza linguistica.

Noi crediamo invece che questo faccia solo onore a Blue Phelix in quanto dimostri le sua capacità di cantare in un’altra lingua consegnando comunque un risultato di ottima fattura. Brano promosso.

  • Little Piece of Marmelade – One Cup of Happiness -> 5

Dopo la puntata di giovedì scorso siamo certi di due cose rispetto ai Little Piece of Marmelade.

Da un lato, sono tra i pochi concorrenti che sanno tenere un palco essendo capaci di creare un momento di pura goduria musicale; tuttavia, dall’altro, la traccia non è compatibile con il pubblico di X Factor e questo potrebbe rappresentare un pericolo per il proseguimento della band nel programma.

  • Manitoba – La Domenica -> 4.5

Chiudiamo questa lista con un altro NO. La Domenica è il tipico brano che cerca di aggrapparsi alle tendenze del momento, ricorda molto alcuni brani dei The Giornalisti, però senza portare a casa buoni risultati. La performance vocale non convince e non valorizza la base musicale che avrebbe potuto aiutare molto l’inedito dei Manitoba se solo avesse avuto una stesura migliore.

Siamo sicuri che nel corso dell’edizione le cose cambieranno per molti dei concorrenti, sebbene l’impressione ricevuta con l’inedito potrebbe rivelarsi cruciale per l’intera continuazione del programma, breve o lunga che sia.

La seconda puntata di questa sera vedrà un nuovo conduttore sostituire Alessandro Cattelan, recentemente risultato positivo al Covid-19.

Nell’attesa di scoprire le sorti dei 12 concorrenti, e vedere la progressione dei loro inediti, ecco la playlist per continuare ad ascoltarli:

 



Marco Russano