Bridgerton è la serie classificata tra le più guardate su Netflix

Il 25 dicembre Netflix ha fatto sicuramente un bel regalo. Quale?

La risposta è la nuova serie Bridgerton, firmata da Shonda Ryhmes, tratta dai romanzi di Julia Quinnche.

La storia è narrata in 8 puntate. Gli eventi della serie sono raccontati da un meccanismo simile a quello che abbiamo conosciuto nel Upper West Side, ovvero Gossip Girl. (chi non lo ha pensato…mente)

Le notizie della città, principalmente pettegolezzi, vengono pubblicati in carta stampata dalla misteriosa Lady Wistledown.

Ambientata a Londra, nel 1813, una giovane donna borghese Daphne Bridgerton si prepara per entrare a far parte dell’alta società londinese e cercare marito, e realizzare il suo desiderio creare una bella famiglia.

La famiglia Bridgerton è composta da: Lady B. madre di otto figli, vedova, che si ritrova a gestire i doveri familiari insieme al figlio maggiore Anthony.

Quest’ultimo, uomo di bell’aspetto, per assicurarsi che la giovane Daphne abbia accanto a sé un uomo onesto e leale, diventa un fratello molto protettivo nei confronti della sorella più piccola, scartando quasi tutti pretendenti, ma all’improvviso qualcosa cambia.

La storia che viene narrata e i personaggi, sono uno dei tanti motivi che spingono ad iniziare questa nuova serie.

Siamo giunti ad elencarvi i 4 personaggi più intriganti e audaci della serie.

Allarme forse ci sarà qualche spoiler…

  • Il primo posto, sicuramente va assegnato a Simon Basset il Duca di Hastings .

Tutti gli occhi sono puntati su questo uomo a dir poco affascinante e misterioso. Egli è perfetto nell’incarnare il ribelle eroe, dall’animo romantico.

Simon, orfano di madre, ha vissuto un’infanzia infelice, a causa di una famiglia distaccata. La morte del padre, cambia il giovane Duca a partire dalle regole del ducato.

Un momento fatidico del Duca è l’incontro con Daphne Bridgerton, durante un ballo. Tra i due nasce un rapporto davvero speciale, che successivamente li porterà a realizzare una storia coinvolgente, cambiando la vita di entrambi.

  • Daphne Bridgerton. Donna amorevole e sicura di sé.

Lei è probabilmente il volto più giovane del cast. La serie segue la sua storia, nel momento in cui sta per fare il suo debutto come pretendente.

Il suo sogno più grande è quello di avere una famiglia unita e colma di amore, proprio come quella in cui lei è cresciuta.

Daphne si ritrova alle prese con corsetti, balli, e alla scoperta di giochi di seduzione, che nessuno le ha spiegato.

Simon Basset è quella giusta spinta, tra attrazione e sentimento, che porta la giovane donna a scoprire cose che fin ora le erano sconosciute.

La sicurezza di Daphne emerge a piccoli passi, i suoi rapporti cambieranno con Simon, con la sua famiglia, ma sopratutto con sé stessa.

  • Eloise Bridgerton. Un personaggio decisamente innovativo, originale sotto certi aspetti.

In un’epoca in cui le donne venivano cresciute e istruite al solo scopo di diventare una buona moglie e madre. Eloise non è interessata  realizzare una famiglia, partecipare ai balli, i vestiti.

Il suo desiderio è studiare, leggere, ma soprattuto cercare di smascherare Lady Wistledown.

La figura di Eloise si potrebbe definire la donna che cerca di emanciparsi da quello che la sua epoca richiedeva.

  • Ultimo personaggio, ma non meno importante è quello di Portia Featherington.

Quest’ultima fa parte di un’altra famiglia dell’alta borghesia, sempre protagonista della serie.

Portia è una moglie di un Lord e madre di tre giovani figlie, che come Daphne, cercano di entrare a far parte dell’alta società.

Il suo personaggio personaggio potrebbe essere definito l’antagonista, ma Portia si dedica solo al bene della sua famiglia. Il suo unico scopo è quello di mantenere in saldo il nome della famiglia Featherington.

Un altro elemento, importante della serie, sono i meravigliosi abiti. I costumi esaltano ogni singola scena, e sono realizzati dalla costumista Ellen Mirojnick.

I tessuti e le tecniche di cucitura sono moderne, circondati da colori vivaci o pastello, per realizzare uno stile unico e riconoscibile. I capi sono stati decorati con fiori e fiocchi fatti a mano e scolli bassi, tondi per renderli renderli un po’ più sexy, in contrasto con le linee rigorose degli abiti dell’epoca.

La costumista ha dichiarato di essersi ispirata a grandi talenti dell’alta moda come Christian Dior e l’iconico maitre corsetier (realizzatore di corsetti) Mr Pearl che ha lavorato per anni con stilisti come Thierry Mugler e Jean Paul Gaultier.

Coloro che non hanno ancora visto la serie, vi consiglio di farlo subito! In attesa della seconda stagione. L’uscita è prevista nel 2022, tratterà di Antony Bridgerton.



Roberta Guadalupi