Verona, cinque luoghi da vedere nella città dell’amore italiana

Verona, Italia nord-orientale, all’interno della regione Veneto. La città dell’amore per eccellenza, quella di Romeo e Giulietta, la città Scaligera. 

Il fiume Adige che attraversa la città e le colline che la circondano, le Torricelle, rendono Verona di una bellezza disarmante. Fondata nel I secolo a.C., grazie alla sua posizione geografica, in epoca romana fu un centro urbano di cui ancora oggi si conservano importanti tracce come l’Arena o il Teatro Romano. Invasa e occupata per un lungo periodo dai barbari, la città visse il suo periodo di massimo splendore sotto la famiglia Scala o meglio Degli Scaligeri, nei secoli XIII-XIV. 

Di seguito, scopriamo i 5 luoghi imprescindibili da vedere se andate in vacanza nella magnifica Verona. 

1.     Arena di Verona 

Questo anfiteatro romano fu costruito nel 40-42 d.C. Si trova nel centro della città, nella turistica Piazza Bra. Nota per le realizzazioni di opere liriche al suo interno e soprattutto per concerti ed eventi musicali. È circondato da numerosi bar e ristoranti turistici che rendono la piazza e l’Arena il punto centrale di Verona. Tips: sedersi a fare aperitivo bevendo uno Spritz Aperol per poi seguire in uno dei ristoranti locali per provare il piatto tipico “lesso con pearà”.

2.     Piazza Erbe

È la piazza più antica della città. In età romana fu il centro della vita politica ed economica, nel tempo gli edifici romani sono stati sostituiti da edifici medievali. Oggi la piazza rappresenta il centro della movida veronese, ricca di cocktail bar ed eleganti ristoranti in cui trascorrere una serata durante il fine settimana. Tips: salire in cima alla Torre dei Lamberti (facendo tutti i 368 scalini a piedi) e godere della vista una volta arrivati su.

3.     Ponte Pietra 

È un ponte romano originariamente realizzato per sostituire un precedente ponte di legno, rimane dunque il monumento e il ponte più antico della città. Attraversando il ponte, è possibile vedere Castel San Pietro dal basso. Rappresenta anche un punto importante per lo scorrere del fiume, da qui inizia la zona più “tranquilla”, senza correnti, dove è possibile praticare rafting! Tips: molto suggestivo fare una passeggiata in periodo natalizio, quando il ponte si riempie di mercatini.

4.     Castel San Pietro 

Questo castello si erge come uno dei principali luoghi turistici della città. La sua storia risale all’età del ferro, ha subito diversi rimaneggiamenti e modifiche durante la sua lunga età, ma ha sempre avuto un carattere difensivo, grazie anche alle mura alle spalle. Probabilmente da quassù si ha una delle viste migliori di sempre, permettendoci di avere un’ampia visione su tutti i quartieri: da Veronetta fino a Borgo Trento e San Massimo. Tips: fate tappa al ristorante Re Teodorico (ndr, di fianco al castello) per mangiare qualcosa e ammirare la città.

5.     Castelvecchio 

Rappresenta il monumento militare più importante di Verona. Si tratta di un imponente forte medievale, costruito intorno alla metà del XIV secolo nei pressi del centro storico. Dentro vi troviamo il Museo di Castelvecchio che accoglie vari eventi  nelle sue stanze e nel giardino. Inoltre il castello è collegato all’omonimo ponte che porta all’altra sponda del fiume, quindi dall’altra parte della città. Tips: sedersi lungo le sponde del fiume per fare un picnic e vedere il tramonto calare sul Lungadige.

La città si può visitare durante tutto l’anno, anche se sicuramente il momento migliore è durante la primavera o ad inizio autunno, quando il clima è mite. Inoltre, c’è l’aeroporto Valerio Catullo a soli 15 km dal centro, con la possibilità di prendere autobus che ti portano per pochi spicci fino alla stazione centrale.

Verona è una città magica, da lasciare senza fiato. La sua luce è diversa e i tramonti regalano emozioni ogni giorno. Anche se non si è in coppia, consigliamo di prenderla in considerazione come meta… vi innamorerete di sicuro!!



Francesca Billi