Torneremo a Viaggiare, alla scoperta di Bormio

Questa settimana, la nostra rubrica fa tappa in Lombardia, precisamente in Valtellina, nella provincia di Sondrio, a Bormio. Nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio, è famosa per lo sci, le terme e per il ciclismo. Per ben 7 volte, infatti, è stata tappa di arrivo del Giro d’Italia.

A Bormio confluiscono 4 valli: la Valdidentro, la Valfurva, la Valle del Braulio e la Valdisotto. Ognuna è ricca di sentieri, adatti ad ogni tipo di attività si voglia decidere di vivere: dal trekking a cavallo, alle passeggiate a piedi, alle escursioni in mtb, fino allo sci. Insomma, se si è sportivi, ma anche semplici appassionati della natura, è il luogo ideale dove decidere di passare un fine settimana di relax o le proprie vacanze.

Le terme

Bormio, secondo quanto riportato da Wikipedia, deriva  dal termine gallico “bormo”, che significa “sorgente calda” o dal tedesco “warm”, cioè caldo, come le acque termali. Le Terme di Bormio, conosciute già dai romani, vengono citate in una frase di Plinio, quando nel “Naturalis Historia” fa riferimento alle acque calde di questo luogo immerso nella Valtellina. Citate anche in una lettera dello scrittore Aurelio Cassiodoro, segretario del re ostrogoto Teodorico, che invitava un nobile a recarsi alle acque del Bormio. Pare che il nobile avesse dei problemi e che le virtù terapeutiche di queste acque lo avrebbero aiutato. Sono passati più di 1.500 anni da quella lettera. Ad oggi le acque termali di Bormio non solo hanno mantenuto le loro proprietà curative, ma hanno fatto sì che intorno ad esse si sviluppasse un vero business.

Bagni vecchi e nuovi

A Bormio si trovano due “stazioni” termali, oltre a quelle comunali: i Bagni Vecchi ed i Bagni Nuovi. Entrambi curatissimi in ogni dettaglio, non c’è trattamento estetico che non vi venga praticato. Personalmente preferisco i Bagni Vecchi. Raggiungibili in auto, vi consiglio di andare un pò prima dell’orario di apertura. Purtroppo i parcheggi scarseggiano e la zona è piuttosto trafficata, in quanto è esattamente da qui che si va verso il famosissimo Passo dello Stelvio. La visuale delle piscine esterne è mozza fiato. Si sviluppano esattamente sotto al Passo dello Stelvio e sotto le cime dell’Ortles e del Cevedale, regalando una vistaimpagabile sulle vallate.

I dintorni

Da non perdere alcuni luoghi vicini come LivignoSanta Caterina Valfulva ed il Passo del Tonale. Assolutamente da organizzare anche una gita ai laghi artificiali di Cancano e San Giacomo. I laghi sono di un colore azzurro intenso, quasi finto. Sembrano colorati con gli acquerelli. E’ possibile raggiungerli sia dal versante di Bormio che da quello di Livigno, anche se è molto più agevole dal primo.

Enogastronomia

Dai vini, ai formaggi (come il casera), alla famosissima bresaola, agli sciatt ed ai pizzoccheri, in Valtellina c’è tutto ciò di cui avete bisogno per passare delle ottime giornate all’insegna del cibo, dello sport e del relax. Provare per credere!



Sharon Santarelli