SuperFood: gli alimenti top per questa Estate 2020

Siamo in piena Fase 2 e sembra che il sole splenda come non ha mai fatto prima. Le giornate si allungano e fare attività fisica all’aperto è diventata una gioia. Sarà anche per via di tutti i mesi che siamo stati costretti a stare rinchiusi in casa, anche se per il nostro bene? In più, vogliamo mettere tutti i kg presi di questi tempi, anche se involontariamente, visto tutte le ricette provate e riprovate a casa? E’ arrivato il momento di rimettersi in forma: non c’è scusa che tenga.

Come?

Sicuramente l’attività fisica la fa da padrone in questo campo. Accompagnare, però, quest’ultima ad una corretta nutrizione è fondamentale per ritrovare la forma che abbiamo sempre cercato e voluto!

SuperFood 2020

Con questa parola così figa non vi parliamo solo di prodotti che stanno piano piano colonizzando tutto il 2020, in quanto davvero molto trendy, ma di alimenti che possano aiutare il nostro organismo in maniera esponenziale se ingeriti nelle giuste quantità e nelle giuste tempistiche. Si tratta di prodotti che probabilmente non abbiamo mai preso più di tanto in considerazione, ma che tornano a galla nel momento più giusto: quello in cui vogliamo rimetterci in forma e migliorare il nostro corpo a 360 gradi!

Avocado

Il must have degli ultimi anni: l’unico ed inimitabile frutto verde dal sapore così neutro da essere usato sia per preparazioni salate che dolci. Non crediamo passerà tanto facilmente il suo trend, visto che negli anni è solo aumentando esponenzialmente, senza mai diminuire! Vi avevamo già parlato in passato dell’avocado e dalle sue magiche proprietà, come il suo aiuto nel combattere il colesterolo e i grassi presenti nel nostro corpo!

Goldenberry

Chiamato anche Physalis Peruviana, questo frutto è una vera e propria bomba di vitamine (soprattutto C) e sali minerali (ferro, magnesio, potassio, rame e fosforo). Quasi nessuno conosce questa prelibatezza della famiglia dei pomodori e ancora meno si conoscono le sue proprietà, purtroppo. Cosa ci rimane da fare? Bere numerosi frullati che lo contengono, potrebbe essere un’ottima idea!

Semi

Semi: chi più ne ha, più ne metta! Che siano messi dentro un’insalata, nel pane, nei dolci o addirittura nei frullati che poi andremo a bere, non importa, i semi fanno davvero benissimo. Aiutano il nostro stomaco nella digestione e nella produzione di scorie fibrose per una migliore evacuazione e posseggono al loro interno proteine, grassi, carboidrati, fibre e vitamine importantissime per il nostro corpo. Insomma, sono veri e piccoli tesori pieni di proprietà benefiche per il nostro l’organismo.

Te’ verde Matcha

Utilizzato da millenni nella famosissima Cerimonia del Tè in Cina, queste foglie essiccate posseggono al loro interno innumerevoli proprietà. La presenza non indifferente di vitamine, antiossidanti e sali minerali, infatti, aiutano a migliorare le condizioni di apprendimento della memoria e di concentrazione, combattono stress e ansie e contribuiscono a disintossicare tessuti ed organi del nostro corpo. Una vera manna dal cielo, diremmo noi!

Curcuma

Avete già sentito parlare del Golden Milk, vero? Nel caso in cui pensaste che sia un latte fatto di oro vero e proprio, beh, dobbiamo dissentire. Si tratta di una bevanda ayurvedica famosissima nel sud Asia. Composta da latte vegetale, miele e polvere di curcuma, promette di rafforzare il nostro sistema immunitario, aiutare l’equilibrio intestinale e a tenere sotto controllo il nostro metabolismo. Il Matcha favorisce anche la digestione, combatte il colesterolo cattivo e aiuta a rafforzare il nostro sistema immunitario. Mica male, vero?

Microgreens

In italiano micro ortaggi, altro non sono che le baby piantine di tantissime specie nel mondo vegetale. Vi parliamo, infatti, non solo di verdure, ma anche di piante spontanee ed erbe aromatiche.

La loro particolarità risiede nel loro momento di raccolta, che avviene quando dalla semina sono passati tra i 7 e i 20 giorni e le piccole piantine hanno già germogliato ed esposto le loro prime foglie vere alla luce del sole. Questa categoria di verdure è considerata di nuova generazione, in quanto mai prima si era pensato alla loro raccolta da così giovani. Numerosi studi effettuati a favore di questa coltura, hanno dimostrato quanto siano da considerare alimenti funzionali per l’organismo che li ingerisce. Al loro interno, infatti, risiedono altissime densità di vitamine, enzimi e antiossidanti e sali minerali, come quantità centinaia di volte superiori alle loro stesse varietà mature! In più coltivarle in casa è facilissimo: quale scusa potreste mai avere adesso, per non mangiarle?



Alessia Cavallaro