sanremo giovani

Sanremo Giovani, oltre 700 i giovani alla conquista dell’Ariston

Arrivano le prime notizie dal mondo Sanremo e in particolare dall’area giovani. Sul tavolo della Commissione musicale per Sanremo Giovani sono pervenute oltre 700 domande di partecipazione.

Un numero cospicuo di richieste che conferma il buon andamento che la manifestazione musicale sta ottenendo negli ultimi anni. Sono ben 650 da parte di cantanti singoli e 62 per i gruppi, più 31 richieste di partecipazione pervenute dall’estero.

“E’ un nuovo inizio e a tutte le ragazze, i ragazzi e ai gruppi musicali che si sono iscritti a Sanremo Giovani – dice Amadeus – vanno il mio in bocca al lupo e un grazie speciale, per il doppio impegno che si sono assunti: quello di preparare un brano inedito per Sanremo Giovani e un altro con il quale sognare il palco del Festival. Ora, come in passato, sarà un’impresa affascinante selezionare i brani più belli: il cammino verso il Teatro Ariston è iniziato. D’ora in poi saranno musica e testi a riempire le nostre giornate lavorative”.

Il lavoro della Commissione Artistica inizierà l’8 Novembre con le audizioni dal vivo dei giovani artisti. Nella sede di Radio Rai saranno selezionati i prima 30 candidati.

Saranno, però, solo 8 gli artisti e i gruppi che si contenderanno il palco dell’Ariston insieme ad altri 4 concorrenti provenienti da Area Sanremo.

Area Sanremo è la manifestazione organizzata e gestita dalla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, dedicata ai giovani artisti di età compresa tra i 16 anni e i 30 non ancora compiuti. Il concorso permette a 4 artisti emergenti di poter accedere alla serata finale di Sanremo giovani, prevista per il 15 dicembre.

Per l’edizione Sanremo 2022 un’importante novità. Sparisce, infatti, la categoria Nuove Proposte durante le serate del festival. I 2 finalisti della manifestazione di dicembre di Sanremo Giovani entreranno direttamente nella categoria Big e si esibiranno sul palco dell’Ariston per portare a casa la vittoria.

Nel frattempo aumentano i rumors sulle possibili co-conduzioni al fianco di Amadeus e sui i big in gara.



Benito Dell'Aquila