Quali saranno stati i migliori e i peggiori look al 76° Festival di Venezia?

Come ogni anno, quando finisce il Festival del cinema di Venezia, ci si chiede quali saranno stati i migliori o peggiori look visti sul red carpet.

Quest’anno il 76° Festival del Cinema di Venezia, sfortunatamente, non è apparso come l'agglomerato di attori e registi che tutti gli anni ci si aspetta. Diciamolo, abbiamo visto più influencer che gente di spettacolo accreditata a camminare su quel red carpet. Dall’acclamatissima Chiara Ferragni, alla neo scrittrice Giulia de Lellis, per arrivare a tutti i protagonisti di Uomini e Donne. Mancava solo Maria De Filippi e il cast sarebbe stato al completo. D’altronde, tutti possono passeggiare e sfilare sul red carpet di Venezia: basta comprare il biglietto. Se sognate di camminare sullo stesso tappeto rosso che hanno percorso personaggi del calibro di Brad Pitt e Meryl Streep, accomodatevi e pagate l’ingresso.

Chiudendo rapidamente la parentesi ospiti e aprendo quella che riguarda i look delle star, possiamo dire che influencer e youtuber, ci hanno regalato delle grandi soddisfazioni. Pur essendo apparentemente estranee al mondo del cinema, alcune di loro, hanno sfilato sul red carpet del 76° Festival di Venezia come delle dee. Look estrosi, ricchi di brillanti e outfit setosi e seducenti si sono alternati su quello che sembrerebbe essere il tappeto rosso del cinema italiano: il sogno di ogni attore dello stivale, da nord a sud, senza distinzioni.

Detto ciò, noi di Social Up abbiamo scovato quali sono stati i migliori e i peggiori look al 76° Festival di Venezia e siamo pronti per mostrarveli, ma voi lo sarete veramente?

The best

Alessandra Mastronardi

La madrina del 76° Festival di Venezia è stata strepitosa. Look studiati, eleganti, seducenti e mai eccessivi o banali. Alessandra Mastronardi ha inaugurato il Festival del cinema di Venezia indossando un vestito lungo, senza spalline e nero con scollo frontale a V profondo con applicazioni in perline e brillanti bianchi. Il tessuto ricamato ed etereo che lasciava intravedere la sottostante crinolina donava leggerezza e struttura alla figura longilinea della Mastronardi. Questo abito è un fantastico riconoscimento alla moda made in italy di Armani ed un perfetto inizio Festival per Alessandra Mastronardi.

Chiara Ferragni

Tanto acclamata quanto elegante e fine, Chiara Ferragni arriva al Lido di Venezia per la prima del suo film "Unposted" in un abito lungo firmato Dior. Per questo outfit Maria Grazia Chiuri ha dato veramente il massimo. Un abito lungo con spalline in tulle blu notte, completamente ricoperto di cristalli. Lo scollo profondo a V frontale slancia la figura della più famosa Fashion Blogger italiana in modo eccellente, mentre i giochi di trasparenze creati dalla gonna in tulle creano un effetto vedo e non vedo seducente e mai volgare. Tutt'altro si può dire del resto della famiglia, dove l'unica che merita di essere presa in considerazione in fatto di look è la madre dell'influencer: Marina Di Guardo.

Alice Pagani

Direttamente dalla serie netflix "Baby", arriva sul tappeto rosso del 76° Festival del cinema di Venezia, Alice Pagani. Per la serie belle in corto, la giovane attrice scopre le lunghe gambe e appare stupenda indossando anche lei un abito firmato Armani. Un abito rosso con taglio ad A, spalline e scollo profondo a V sul décolleté. Finemente decorato e ricamato da perline, l'abito rosso scarlatto in stile charleston anni 20 crea un perfetto contrasto con la carnagione candida della Pagani. Solitamente per un red carpet è sconsigliato indossare un abito rosso in tinta col tappeto che si andrà a percorrere, ma essendo un abito corto, le regole dovrebbero essere cambiate e decisamente riadattate.

Nima Benati

La fotografa di moda internazionale ci insegna come sfilare e posare in modo impeccabile su un red carpet (e ce lo insegna proprio a Venezia). Magnifica nel suo vaporosissimo abito in seta rosa confetto con strascico di Belfiori Couture by Beniamino. Seduttrice e non volgare. Così sfila sul tappeto rosso Nima Benati, accompagnata dal modello e fidanzato Ton Heukels. Veramente eleganti e chic.

Paola Turani

La modella, influencer e neo sposina Paola Turani stupisce sul tappeto rosso del 76° Festival del Cinema di Venezia. L'abito lungo, ampio, con strascico e a maniche lunghe è veramente molto elegante. Sembra che una pioggia di cristalli sia scivolata delicatamente sulla bella Paola Turani e l'abbia ricoperta dalla testa fino ai piedi. Il toulle color carne che compone interamente l'abito è stato ricoperto da migliaia di brillanti luminosi e delicati sui toni dell'oro e dell'argento, colori che si abbinano perfettamente ai capelli e alla carnagione della modella. Anche se non è un'attrice ha fatto comunque la sua bella figura indossando un abito firmato Tony Ward.

The worst

Fedez

Tua moglie era il top, ma te sei proprio un flop. Dov'è finito il bad boy che lascia intravedere i tatuaggi quando indossa uno smoking elegante? Il look non sarebbe stato nemmeno uno dei peggiori se non fosse stato per la camicia verde a stampa foulard firmata Versace. Più che una camicia sembrava che il cantante rapper Fedez indossasse un pezzo della tappezzeria in fluo di Palazzo Ducale. Comprendiamo l'omaggio al rococò veneziano, ma così è un po' troppo.

Melissa Satta
Completo gender fluid di Manila Grace che richiama i trend autunno-inverno 2019/20, ma l'abbinamento giacca pantalone e reggiseno ormai è stato visto e rivisto. Non sarà il caso di inventarsi qualcosa di nuovo e reinventare un look che ormai hanno già indossato tutte? Proprio per questo motivo Melissa Satta, seppure bellissima, finisce nella classifica dei peggiori look del 76° Festival di Venezia.
Elettra Lamborghini
Ormai siamo a conoscenza che la giovane Elettra Lamborghini, giudice del programma televisivo "The Voice", sia la regina dei look eccessivi e appariscenti, ma stavolta forse è un po' troppo. Comprendiamo che l'abito l'abbia disegnato lei stessa (infatti proviene dalla collezione Elettra Lamborghini Couture) e che quindi le piaccia, ma comunque risulta inadeguato. L'abito, lungo sui toni dell'arancione a mono manica con un cut out trasparente in tulle tono su tono che percorre tutto il fianco fino alla manica, e con due spacchi laterali sulla gonna, risulta essere eccessivo e fuori luogo per un festival del cinema. Per non tralasciare le scarpe grattacielo indossate sotto l'abito che completano il look rendendolo trash.
Sienna Miller
Sienna Miller sfila sul red carpet del 76° Festival di Venezia indossando un abito lungo rosa con maniche a tre quarti morbide di Gucci. Più che un abito sembrava un sacco rosa finemente decorato e ricamato. Pensate che nelle stesse ore, al Lido di Venezia, c'era anche l'ex fidanzato Jude Law che fortunatamente non ha incontrato. Vi sembra un outfit adatto per vedere rivedere il proprio ex? Secondo noi di Social Up dovrebbe cambiare stylist e personal shopper.
Annie Mazzolla

Essere formose, ora come ora, non è più un problema quindi perché nascondere le proprie forme sotto una tenda color rosa carne firmata The Attico? Essere qualche chilo di troppo non è un problema e mai lo sarà in futuro. Al contrario di quello che pensa la gente poco pensante e la società, le donne formose sono belle e affascinanti quanto quelle magre. Forse sarebbe meglio che Annie Mazzolla prendesse qualche lezione di stile da Elisa D'Ospina o dalla futura mamma Ashley Graham sul come affrontare al meglio un tappeto rosso.

Questi sono i migliori e i peggiori look visti al 76° Festival di Venezia secondo Social Up. Voi che ne pensate?