Pandemia e incontri online: la rivoluzione che non ti aspettavi

Quando è iniziata la pandemia, nessuno si aspettava che molte persone avrebbero iniziato ad utilizzare i siti di incontri online. Beh, ci hanno messi in quarantena. Dopo tutto, se non puoi uscire per vedere gente, che senso ha visitare queste pagine, designate proprio per gli incontri con le persone?

Sorpresa!

L’incubo è iniziato in primavera. Solo in pochi sapevano come si sarebbe evoluta la situazione. Mai al mondo pensavamo che ci avrebbero messi in quarantena. Né tanto meno che ci sarebbe stata una seconda ondata.

Erano le settimane degli incontri dai balconi, degli applausi agli operatori sanitari e della noia. E ci si annoiava sul serio. È proprio a questo punto che voglio arrivare. 

Incontrarsi in certe circostanze era abbastanza difficile. Ordinanze, obbligo del distanziamento sociale e un virus altamente contagioso (per non parlare dell’assenza di un vaccino o una cura) ci hanno fatto credere che l’amore fosse l’ultimo nella nostra lista delle priorità.

Tuttavia, sorpresa! I siti e le app di incontri hanno visto crescere il loro traffico ad un ritmo impressionante.

I single in tutto il paese hanno iniziato ad usare queste app di appuntamenti ed ora i numeri sono record.

Il modo di fare le cose cambia. Ma l’obiettivo rimane uguale.

Il fatto è che l’essere umano ha bisogno di relazionarsi con altre persone. Siamo fatti così, siamo animali sociali.

 Ecco perché gli appuntamenti tramite queste app, sono aumentati a dismisura.

Alcuni esperti sottolineano che, sebbene la pandemia sia qualcosa di momentaneo, gli appuntamenti online sono destinati a rimanere nelle nostre vite.

“Tutto passerà. Supereremo ogni cosa. Ma ciò che non cambierà sono i comportamenti che stiamo adottando ora, da quando siamo casa “, afferma il fondatore di Scopamici, il sito di incontri per adulti più visitato in Italia.

“Non dobbiamo necessariamente affrontare questo problema causato dal coronavirus. Dobbiamo combattere la solitudine che è sempre più presente in questo momento, a causa del coronavirus”.

Uno dei pochi settori in crescita

La pandemia, almeno secondo alcune ricerche, ha dato un impulso positivo al settore degli incontri online. Scopamici.com ha riferito che gli appuntamenti online sono aumentati dell’82% dall’inizio del mese di marzo, per esempio.

“Il tempo medio di questi incontri è di circa 30 minuti ciascuno, che è la durata di tempo ideale per conoscere qualcuno”, afferma il direttore dello sviluppo aziendale di Scopamici.

Che succederà dopo la pandemia?

È presumibile che quando la pandemia sarà finita, le aziende che hanno a che fare con la vita al di fuori della casa frutteranno di più rispetto ad aziende come Netflix, Amazon o Nintendo.

In effetti, tutte queste aziende hanno perso valore di mercato, lo stesso giorno in cui è stato annunciato il vaccino della Pfizer.

Tuttavia, che rimanga o meno la quarantena, che ci siano misure più o meno restrittive, il settore che riguarda i siti di incontri online rimarrà ben ancorato al mercato.

Perché? Perché le persone vogliono avere relazioni sociali. Non importa come, se virtualmente o fisicamente.

Andrea, un esploratore della condizione umana

“Questa situazione mi ha separato dalla mia compagna, così mi sono iscritto a Scopamici, visto che sento sempre il bisogno di parlare con le persone ed esplorare la condizione umana. Avere un partner rende questo compito molto difficile. Ho avuto incontri tramite videochiamata giornalmente, per due settimane di seguito. Quando la mia ragazza è tornata, ho smesso di visitare il sito, ma solo per il momento…”- confessa maliziosamente Andrea.

Ci sono centinaia di testimonianze come quella di Andrea, e non solo di uomini. Ad esempio, Laura (nome fittizio, come le due testimonianze riportate in questo articolo), ci confessa: “Ero già iscritta a Tinder prima della pandemia, ma avevo smesso di usarlo. Con il coronavirus l’ho riscoperto, però devo dire che non ho incontrato nessuno “ 

Slow Dating, cambiare per il meglio

Alla fine della prima quarantena dei mesi passati, gli esperti di siti web e di app di incontri hanno confermato che gli appuntamenti di “slow dating” sono destinati a restare.

E ti chiederai, di cosa si tratta? Ebbene, stiamo parlando di un ritorno ai vecchi modi di incontrare le persone, in combinazione con l’utilizzo delle nuove tecnologie.

Il punto è: se vuoi incontrare la tua anima gemella, devi prenderti il ​​tuo tempo. È l’opposto di Tinder, per esempio.

Quante persone hai ignorato in meno di un secondo con un semplice dislike? Magari hai ignorato quella persona che avrebbe potuto darti la vera felicità.

Sappi che l’aspetto fisico non è qualcosa che ti affascinerà per sempre. L’aspetto fisico cambia. In peggio.

Tuttavia, l’anima non ha aspetto fisico. E tu stai cercando proprio un’anima gemella. Giusto?



redazione