da Pinterest

Paese che vai, lettura che trovi: l’amore per i libri in tutto il mondo!

La lettura è magica. Umberto Eco disse: “Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni”. Il bello di questa massima è che vale da sempre, e in tutto il mondo. Non tutti possiedono il televisore, e il cinema è un’arte giovane: possiamo rispecchiarci in Madame Bovary così come in un giovane topo di biblioteca che vive in Bangladesh. Ebbene sì, il piacere per la lettura è universale. Ma in tutti i Paesi del mondo si legge allo stesso modo, e si leggono le stesse cose?

Vediamolo insieme!

lettura
da theeverygirl.com

Europa

Partiamo vicino a “casa”. Nella classifica dei 22 Paesi che leggono di più al mondo, Repubblica Ceca, Svezia, Francia e Ungheria si posizionano fra i primi dieci. Ma attenzione, perché ci sono disparità di genere! In Inghilterra, in Germania e Francia le donne, specie sopra i 55 anni, leggono sensibilmente più degli uomini. I generi di lettura più amati? Romanzi, polizieschi e libri storici per i francesi, thriller e romanzi del mistero per i tedeschi. Alcuni inglesi si affezionano lentamente agli audiobook, ma la lettura, in Europa, continua a essere perlopiù cartacea.

lettura
da Pinterest

America del Nord

Canada e Usa si posizionano agli ultimi posti nella classifica dei 22 Paesi. Questo non sorprende: in America il 32% degli uomini e il 22% delle donne ammette di non aver letto neanche un libro nel 2020. Ma che combinano? Eppure la pandemia ha dato tempo a tutti, infatti il tasso di lettura si è globalmente sollevato! Tuttavia la metà degli americani adulti tiene a precisare: leggono la Bibbia almeno tre volte all’anno! Infatti i libri religiosi e “ispirazionali” sono molto amati negli USA, sorpassati solo dai libri romantici. In Canada, invece, il genere più amato è lo young adult: la lettura va forte fra i bambini, che arrivano a leggere ben 52 libri l’anno!

 

lettura
da Pinterest

America del Sud

Se il Venezuela e l’Argentina sono i paesi del Sudamerica dove si legge di più, posizionati ben sopra i loro cugini americani del nord, il Brasile è il posto dove si vendono più libri. E come dare torto? È il Paese che ha dato i natali a Paulo Coelho, il cui romanzo “L’Alchimista” si è classificato come uno dei più tradotti al mondo: in ben 80 lingue diverse!

Ma non deve stupire se la lettura è molto amata nell’America Latina, che vanta ben sei premi Nobel per la Letteratura. Il genere più amato? Qui si distinguono per la fantasia: il realismo magico, inaugurato da Gabriel García Márquez, che fa emergere del sovrannaturale dalle pieghe della vita di tutti i giorni.

lettura
da Pinterest

Africa

Anche in Africa le donne leggono più degli uomini, ma questi ultimi, pur dedicando la metà del tempo alla lettura, preferiscono farlo da supporti elettronici quali smartphone e tablet. Crocevia di culture e calderone di tante lingue diverse, nonché singolarità culturali, non sorprende che gli autori africani preferiscano scrivere in inglese, per allargare il proprio pubblico. I temi dei libri più amati sono seri e impegnati: Apartheid, razzismo, assimilazione, lotta per la sopravvivenza, e la dura vita che affronta chi è nato da due culture diverse. Il Paese dove si legge di più è certamente l’Egitto, che si posiziona al quinto posto della classifica mondiale, prima di qualunque Paese europeo!

 

 

da Google Sites

Asia

I primi posti della classifica sono occupati, rispettivamente, da India, Thailandia, Cina e Filippine, che si configurano come i Paesi dove si legge di più al mondo! Specialmente i bambini, in India, sono molto amanti della lettura. I generi più amati sono i libri romantici, i thriller e gli horror. In estremo oriente si abbandona un po’ il cartaceo: specie la Cina, che preferisce leggere i romanzi online. Senza parlare del Giappone, che ha dato inizio al fenomeno keitai shosetsu: romanzi molto brevi scritti col cellulare, in un numero finito di parole. Molto in voga fra i giovani, specie di sesso femminile. Be’? Che vi aspettavate dagli inventori dell’haiku?

da www.booksellers.org.au

Oceania

Un salto nell’emisfero boreale: nella terra dei canguri la lettura è ancora un’attività abbastanza amata. L’australiano medio legge più o meno tre libri al mese, e i generi più amati sono la narrativa generalista, i classici e i cari vecchi gialli. Molto peggio si posiziona la Nuova Zelanda, dove la maggioranza degli adulti nel 2018 non leggeva più di un libro all’anno… si spera che adesso la situazione sia migliorata! Anche qui sono le donne a leggere più degli uomini. Il genere più amato sono le autobiografie.

 

lettura
da Pinterest

E in Italia?

In Italia, dopo molti anni in cui si leggeva a stento un libro all’anno, l’Istat ha registrato un raddoppiamento del numero dei lettori! La quarantena forzata ha decisamente risvegliato la nostra voglia di leggere. I lettori più forti sono le ragazzine, dagli undici ai diciannove anni. I lettori più deboli gli uomini adulti. Non sorprende dunque che i generi più amati siano i libri per ragazzi e i classici. Come tutti gli europei, gli italiani continuano a essere lettori affezionatissimi dei libri cartacei.

Vi è piaciuto questo giro del mondo a tema lettura? In quale di queste popolazioni vi rispecchiate di più? Una cosa è certa, per quanto la lettura sia amata dappertutto, non si può dire che tutto il mondo è paese!



Giulia Taccori