E’ sul Monte Bianco la prima libreria più alta d’Europa

Il lettore, più o meno spasmodico, sa che dove c’è un libro, lì c’è una storia da scoprire e un nuovo scrittore da conoscere.

Per un lettore non esistono libri impossibili né posti proibitivi per leggere. Il lettore non ha limiti di tempo e spazio e laFeltrinelli da anni ormai conosce così bene tali esigenze da aver deciso di  investire in un progetto ambizioso ed unico: la realizzazione della prima libreria più alta d’Europa sul Monte Bianco, all’interno della stazione Punta Helbronner The Sky, la terza dell’impianto Skyway Monte Bianco di Funivie Montebianco S.p.a.

È nata, quindi, la libreria “laFeltrinelli 3466”, 60 metri quadri a quota 3.466 metri per esplorare nuove altitudini, fare l’esperienza di leggere ad alta quota e di immedesimarsi nella lettura circondati dalle cime innevate del Monte Bianco. La libreria ha ben 376 titoli ed un totale di 1726 libri suddivisi in percorsi tematici: dai libri illustrati di montagna e fotografici alla sezione best seller d’alta quota, dai libri enogastronomici a quelli dedicati agli itinerari valdostani fino alla narrativa di montagna e alle pubblicazioni per ragazzi.

La forza del progetto sta nella partnership tra laFeltrinelli e Skyway Monte Bianco: un binomio unico e perfetto che ha reso possibile tale impresa coniugando così la necessità di avvicinare il lettore alla montagna senza mai perdere il piacere della curiosità.

«Skyway Monte Bianco non è solo una funivia, è un’idea – precisa Federica Bieller, Presidente Funivie Monte Bianco Spa - Quella di avvicinare l’uomo alla montagna e al cielo, quella di allargare orizzonti e di superare i confini. Grazie all’apertura de laFeltrinelli 3466 la nostra tecnologica funivia valorizza ancora di più l’ascesa rendendola un’escursione culturale. La cultura di montagna da valorizzare, le parole degli autori che l’hanno amata e sfidata da tramandare, il Monte Bianco come scenario per fantasticare. Siamo orgogliosi che proprio qui ai piedi di questa montagna sacra laFeltrinelli abbia deciso di realizzare, la libreria più alta d’Europa. Due aziende accomunate dal desiderio di nutrire i pensieri affinché possano percorrere sentieri che portano verso cime lontane.»

laFeltrinelli3466 non è solo una libreria ma anche uno spazio per incontri. Vi è un calendario intenso di appuntamenti che si inaugura il 20 luglio alle 12 con lo storico e scrittore Alessandro Vanoli che presenterà “Strade perdute”, edito da Feltrinelli e dedicato ai molteplici percorsi che l’uomo ha attraversato e che segnano le sue radici ed il 27 luglio sempre alle 12 ci sarà Mattia Signorini, autore di “Stelle minori” che si dedicherà in un reading e ad un confronto sul tema del passato e presente e su come il primo incida inevitabilmente sul secondo.

Non si può perdere l’opportunità di fare un’esperienza straordinaria ed unica nel suo genere: su una delle cime più elevate al mondo, acquistare un libro, leggere immersi tra neve e scenari esclusivi.