Fonte: www.sciencefriday.com

“Orange is the new black”: scoperto in Guinea il pipistrello arancione

Da quando si è diffusa in tutto il mondo la pandemia, non facciamo altro che chiederci qual è stata la specie colpevole del contagio. Alla ricerca disperata di un colpevole, sono stati molti gli animali bollati come “untori”, in particolare il pangolino e il pipistrello. Ed effettivamente la scienza sta dimostrando che la pandemia è attribuibile al salto di specie del virus tra essi e l’uomo. Mentre gli studiosi continuano a fare il loro lavoro, una cosa è certa: abbiamo scoperto qualcosa in più su questi animali. In particolare, abbiamo scoperto (grazie anche a Bruno Vespa e la sua gaffe in Tv) che i pipistrelli sono mammiferi e non uccelli. Ed oggi proprio di pipistrelli parleremo. Gli scienziati, infatti, hanno scoperto un nuovo tipo di pipistrello, il pipistrello arancione. 

Fonte: www.ilbolive.unipd.it

A scoprire il mammifero di colore arancione brillante, il Museo Americano di Storia Naturale e dall’organizzazione no profit “Bat Conservation International”. Partiti per l’Africa occidentale nel 2018 per censire la popolazione di una rara specie di pipistrello che vive nei vecchi tunnel minerari delle montagne Nimbia in Guinea, i ricercatori hanno finito col trovarne una nuova. Solo ora, però, a tre anni dalla sua scoperta, la nuova specie è stata battezzata e annunciata al mondo sulle pagine dell’American Museum Novitates col nome di Myotis nimbaensis, il vespertilio di Nimbia. Appena scoperto ma già a rischio estinzione. Sembrerebbe, infatti, che la maggior parte del suo habitat nei vecchi tunnel minerari sia al collasso e, dunque, si teme la sua scomparsa dalla faccia della terra.

“In un’epoca di estinzione, – ha dichiarato Winifred Frick, capo scienziato presso la “Bat Conservation International” e professore associato di ricerca presso l’Università della California –  una scoperta come questa offre uno spiraglio di speranza. È un animale spettacolare. Ha questa pelliccia arancione brillante mai descritta prima. E’ la scoperta di un mammifero raro, un mio sogno sin da quando ero bambino”. “Ho capito che si trattava di una specie rara dal primo sguardo, – ha aggiunto Nancy Simmons, esperta di pipistrelli – così abbiamo iniziato il lungo percorso di documentazione e raccolta di tutti i dati necessari per dimostrare che è davvero diverso da qualsiasi altra specie conosciuta”. Insomma, c’è ancora tanto da scoprire su questo simpatico animaletto. Dopo Batman adesso è lui il pipistrello più famoso del mondo.



Catiuscia Polzella