Non abbandona il suo umano nemmeno in ospedale

I cani guida fanno parte della nostra vita e svolgono un ruolo di vitale importanza nella nostra società. In questo articolo vi parleremo di Mahe, un cane guida straordinario che ha dimostrato di essere il migliore amico di un ragazzino.

Il bambino ha nove anni e si chiama James Isaac. Vive in Nuova Zelanda, soffre di autismo e viene colpito spesso da crisi violenti. Al suo fianco, però, da più due anni e mezzo c’è un amico speciale, Mahe, un cane guida che lo controlla a vista.

Il bimbo ha avuto momenti difficili e Mahe è sempre stato a suo fianco. Durante i ricoveri in ospedale lui lo veglia e gli fa compagnia. Il personale che lavora negli ospedali non si è mai opposto alla sua permanenza nelle strutture sanitarie. La sua presenza si è dimostrata di vitale importanza per James.

Anche i dottori concordano nel sostenere che il cane riesce a predisporre psicologicamente il bimbo alla guarigione. Un eventuale separazione può avere gravi conseguenze sulla sue capacità di ripresa. Mahe è, dunque, indispensabile per il benessere del bambino.

L’amore di Mahe nei suoi confronti è immenso. Lui sembra di capire che il bimbo ha dei problemi e non si stacca nemmeno un attimo da lui. Si potrebbe pensare che Mahe fa così perché è stato addestrato ma la verità e che il cane ama il suo amico umano più di qualsiasi cosa e non vuole staccarsi da lui per nessun motivo.
Per lui, stare con Isaac è più di un lavoro. Il bimbo è il suo amico e niente può separarli.

Quindi Mahe è davvero importante per James. Il cane è in grado di prevedere le crisi del ragazzo e il suo stargli vicino contribuisce a calmarlo e a velocizzarne la guarigione e la ripresa dopo le crisi.



redazione