emperifolla.com

Nathy Peluso: la nasty girl che non potrai fare a meno di ascoltare

Nata in Argentina, ma insediata in Spagna da ormai molti anni, Nathy Peluso è un’artista che delle contaminazioni musicali ne fa il suo pane quotidiano. Amante del jazz, genere che le ha permesso di iniziare la sua carriera musicale, ma perfettamente capace di confezionare grandi hit trap, hip-hop, e blues, la cantante di Corashe sta diventando sempre più influente nel mondo dell’ avanguardia musicale odierna, grazie ad uno stile raffinato e di qualità.

Le sue più grandi ispirazioni sono Sinatra, Ella Fitzgerald e Louis Armstrong, che la cantante ha poi saputo mescolare con la sua essenza latina creando il personaggio che oggi conosciamo come Nathy Peluso, parla di se stessa sempre in terza persona, un mix di generi musicali totalmente opposti che vengono tenuti insieme dal suo stile magnetico e polarizzante.

Dopo aver pubblicato i primi due progetti Esmeralda e La Sandunguera, nel 2020 Nathy Peluso ha rilasciato Calambre, album che le ha dato modo di eseguire un salto di qualità evidente grazie ad alcuni singoli davvero molto forti che hanno ribadito la potenza di questo spirito libero.

Il brano che l’ha messa sulla bocca di tutti recentemente è stato Bizarrap Music Session #36, spinto anche dalle molteplici condivisioni sull’ormai popolare TikTok, ma è DELITO il singolo con cui ora Nathy Peluso vuole servire il colpo di grazia!

Accompagnato da un video che mostra la versione più sensuale, selvaggia e nasty della cantante, DELITO è forse la parte più commerciale di Calambre, un brano in pieno stile pophall che riesce a conquistare tutti facendo arrivare il messaggio ad un pubblico molto più amplio. Una storia di desiderio e passione che nel video viene immortalata perfettamente, dai balli accattivanti alla gamma cromatica azzeccata, fino ad un uso geniale dei piani per risaltare determinate scene fondamentali per intendere il messaggio della canzone.

Perché in fondo la musica di Nathy Peluso è proprio questo: un uso strategico dei testi per condividere messaggi diretti, e altri più subliminali, rendendola una donna forte e coraggiosa che non ha certo paura della denuncia e che al contrario usa la sua musica per dare voce a tutte quelle sentenze che nella nostra società non riescono mai ad avere il giusto peso e attenzione.

Non è quindi strano che la cantante sia diventata una della colonne portanti del movimento femminista.

Il progresso sociale si verifica quando non importa se a cantare è un uomo o una donna. Nel non dover chiedere come ci si sente a trionfare nei festival essendo una delle poche cantanti femminili a farlo. A me non è mai interessato quello che abbiamo fra le gambe.

emperifolla.com

Spulciando nella videografia della cantante è possibile scoprire anche un altro fattore importante del suo successo: l’aspetto visivo; le immagini scelte in ogni suo video seguono un copione ben definito e nulla è assolutamente lasciato al caso.

Con un’estetica tipica degli anni ottanta in contrapposizione con un abbigliamento moderno e avanguardista Nathy Peluso riesce a creare dei magnifici corti con ogni sua canzone, meravigliando lo spettatore e regalando un autentico viaggio visivo pieno di passione e personalità da vendere.

SANA SANA è sicuramente l’esempio che calza più a pennello. Siamo sicuri che non ci sarebbe potuto essere un video migliore per rappresentare una delle canzoni migliori e più provocanti dell’intero Calambre, una canzone in cui Nathy Peluso non ha certamente peli sulla lingua e dimostra come, ancora una volta, attraverso la sua musica è capace di lanciare messaggi sociali importanti e di forte impatto, impossibile da non recepire.



Marco Russano