Metafonia: un possibile filo diretto con l’oltretomba?

redazione

In #Instaworld / redazione / Comments

Metafonia: è un presunto fenomeno paranormale che riguarda la manifestazione di voci (ed eventualmente anche immagini) di origine apparentemente non umana in registrazioni. La pratica metafonica si effettua registrando suoni dell’ambiente circostante nella speranza di poter captare suoni o una voci proveniente da una dimensione soprannaturale. attraverso l’uso di uno strumento come un registratore o un apparecchio radiofonico.

La metafonia è una pratica che è usata soprattutto nell’ambito di associazioni formate da soggetti che hanno subìto una perdita prematura di un loro congiunto e vogliono in qualche maniera mantenere un contatto con esso.

La metafonia viene considerata una forma di spiritismo,  che potrebbe, secondo il parere religioso, arrecare le stesse conseguenze negative. Secondo quanto consigliato dagli stessi esorcisti sarebbe da evitare l’invocazione diretta o indiretta di spiriti trapassati e secondo tali pareri quindi la Metafonia non dovrebbe essere praticata.

Nell’Antico Testamento è Dio stesso a  intimare di non invocare le anime dei morti. Un caso particolare e diverso riguarda particolari figure di santi che hanno avuto l’opportunità di avere un colloquio o visione di persone defunte ma senza l’ausilio di strumenti o di figure medianiche.

Parlando di Metafonia o “voci elettroniche” (o EVP, Electronic Voice Phenomena), conosciuto anche col nome di psicofonia o transcomunicazione strumentale la rappresentazione più eclatante è data dalla registrazione anomala di voci (di solito poco chiare), attribuite a spirito, su un supporti digitali, oppure la loro ricezione tramite una radio, un televisore o persino altri strumenti elettronici.

I sostenitori della Metafonia affermano che essa permetterebbe di entrare in contatto con i defunti, o comunque con una dimensione diversa dal piano fisico, permettendo un contatto con entità intelligenti di origine ignota, che interagirebbero attivamente alle domande che vengono poste. Ad oggi non ci sono riscontri affermativi scientifici sull’argomento, sebbene vi siano delle testimonianze alquanto inquietanti che sono state catturate da studiosi del fenomeno ma anche in forma amatoriale e che hanno lasciato senza parole coloro che hanno avuto l’opportunità di ascoltarle, come nel caso della classifica stilata dal canale Youtube di D. Thecnocaos.

In questa particolare classificazione saranno presentati 5 tra i più sconvolgenti casi di psicofonia: nello specifico si parlerà dell’EVP registrato nel Palazzo di Linares, a Madrid. Segue il caso della psicofonia registrata a Vallucciole in provincia di Arezzo dove il 13 aprile 1944 avvenne la più efferata strage nazista all’interno del paese: il luogo pare essere interessato dunque da una fortissima concentrazione di energia negativa al suo interno. Segue ancora il caso di un EVP tra i più terrificanti, catturato all’interno di un albergo di New York da un team di investigatori del paranormale, chiamati ad intervenire proprio dai proprietari dell’albergo. Altro caso inquietante tra i più terrificanti e inequivocabili sempre accaduto negli USA è stato registrato da un gruppo amatoriale di ghost hunters. Ultimo sconcertante EVP posto in cima alla classifica riguarda la psicofonia di Argumosa: una registrazione terribile, talmente caotica da essere rimasta segreta per poi svelarne solo pochi minuti rispetto a tutta la durata della registrazione. Il professor Argumosa effettuò il rilevamento psicofonico nel sotterraneo di una casa. Quello che il registratore rilevò, uno dei migliori per l’epoca, rivelò un contenuto talmente sconvolgente da ritenere che non dovesse essere ascoltato da nessuno. Fu definito una pagina di Inferno per il suo tremendo contenuto.