MacBook Air vs MacBook Pro: quale scegliere?

Apple attualmente vende due linee di laptop: il MacBook Pro (che attualmente è disponibile con schermi da 13 pollici e 16 pollici) e il MacBook Air (che è 13 pollici). Il MacBook Pro più grande è stato aggiornato l’ultima volta a novembre 2019 mentre le nuove versioni di Pro e Air più piccole sono state rilasciate nel 2020, inclusi nuovi modelli con chip M1 di Apple rilasciati a novembre 2020.

Entrambi questi modelli di punta della Apple li trovi in vendita su smartgeneration.it e avrai la possibilità di acquistarli ricondizionati e risparmiare fino al 70% sul prezzo d’acquisto.

Ma qual’è la differenza sostanziale tra MacBook Air e Pro? In questo articolo vediamo gli aspetti principali in cui i MacBook differiscono e i fattori che devi considerare quando prendi una decisione di acquisto.

Quando è stato lanciato nel 2008, il MacBook Air era il laptop più leggero disponibile. Negli anni anche il peso del MacBook Pro è diminuito, quindi la differenza è oggi molto inferiore. Oggi il MacBook Air 2020 pesa leggermente meno del MacBook Pro da 13 pollici: a 1,29 kg rispetto a 1,4 kg (e 2 kg per il 16 pollici).

Il MacBook Air ha le dimensioni di 304,1 x 212,4 mm e 16,1 mm di spessore, che si assottiglia a 4,1 mm nel punto più stretto. Il MacBook Pro da 13 pollici è 304,1 x 212,4 mm, quindi ha lo stesso ingombro ma è un po’ più spesso. Il MacBook Pro da 16 pollici è 357,9 x 245,9 mm con uno spessore di 16,2 mm e un peso di 2 kg.

Entrambi gli stili di laptop Apple sono dotati di Touch ID e componenti come il trackpad Force Touch ma la Touch Bar sul Pro è davvero la principale differenza di design tra i due modelli. 

Se troverai o meno utile la Touch Bar dipende da una combinazione di preferenze personali e dal software che utilizzi. 

L’altra differenza è la scelta del colore. Puoi scegliere tra argento, grigio siderale e oro per MacBook Air mentre MacBook Pro offre solo le opzioni argento e grigio siderale.

MacBook Air vs MacBook Pro: il Processore

Il MacBook Air di fine 2020 funziona con i processori M1 di Apple, così come il MacBook Pro di novembre 2020. Ci sono anche modelli di MacBook Pro da 13 pollici con chip Intel introdotti all’inizio del 2020. Il MacBook Pro da 16 pollici attualmente offre solo processori Intel.

Apple ha rivelato i piani per la transizione della sua intera linea da Intel ai propri processori e ci si aspetta che questa transizione venga completata entro la metà del 2022. Per ora gli unici MacBook con questi nuovi chip sono di livello base ma i processori sono straordinariamente potenti.

Quando Apple ha introdotto il chip M1 nel novembre 2020 ha fatto alcune grandi affermazioni sul fatto che fosse il “core CPU più veloce del mondo” con le “migliori prestazioni della CPU al mondo per watt”, nonché “prestazioni ed efficienza migliorate”.

Apple afferma anche che l‘M1 offre prestazioni della CPU fino a 3,5 volte più veloci rispetto ai Mac della generazione precedente.

MacBook Air vs MacBook Pro: la RAM

Tutti i MacBook M1, sia Pro che Air, sono dotati di 8 GB di RAM nella configurazione di base. È possibile, però, eseguire l’aggiornamento a 16 GB. Questa RAM fa parte del chip M1 ed è quindi accessibile sia alla CPU che alla GPU. È ciò a cui Apple si riferisce come architettura di memoria unificata, o UMA.

Ci sono vantaggi in termini di prestazioni in questo UMA, quindi non dovrebbe importare che ci siano 8 GB di RAM nei modelli M1 piuttosto che la RAM da 16 GB che si trova negli altri MacBook Pro da 13 pollici e nei modelli da 16 pollici.

Grafica 

Tornando alla grafica inizieremo con M1 MacBook Air che offre GPU a 7 core o GPU a 8 core.

L’assenza dell’ottavo core della GPU frena il modello a 7 core. Se pensi di aver bisogno di quel core GPU extra, potresti pensare che l’opzione migliore sia acquistare l’Air più costoso che offre anche più spazio di archiviazione. Il MacBook Pro, che ha una GPU a 8 core di serie, potrebbe essere un’opzione migliore, soprattutto per le operazioni ad alta intensità grafica includendo anche una ventola per il raffreddamento. Il MacBook Air andrà benissimo per le normali operazioni ma, poiché manca di una ventola, potresti scoprire che le funzioni rallentano per non surriscaldarsi eccessivamente.

Durata della batteria

Quando si tratta di durata della batteria, iMac M1 si distinguono davvero. L’M1 MacBook Air offre un’autonomia di 18 ore, secondo Apple, mentre l‘M1 MacBook Pro offre un’incredibile autonomia di 20 ore. Ciò ridicolizza la durata della batteria di 10 ore del MacBook Pro a 2,0 GHz nonostante questa durata sia più che sufficiente per affrontare una giornata di lavoro. Questa durata della batteria di 20 ore è la migliore offerta da qualsiasi laptop nella storia e non solo da Apple. 

In conclusione credo che il MacBook Air sia l’opzione migliore per prezzo e portabilità mentre l’M1 MacBook Pro per la combinazione di batteria e potenza.

 



redazione