Photo by Kyle Mackie on Unsplash

L’Università di Berlino abolisce la carne per un futuro sostenibile

È di pochi giorni fa la decisione dell’Università di Berlino di abolire (o meglio di ridurre drasticamente) la carne dalle proprie mense. Da ottobre gli studenti avranno a disposizione un menù composto per il 68% da piatti vegani, per il 28% vegetariani e il 2% a base di pesce. La decisione è stata presa sotto richiesta degli studenti stessi che si sono dichiarati a favore di una dieta differente per la tutela del clima. Infatti ad oggi la realtà degli allevamenti intensivi è una delle più inquinanti del nostro pianeta. Diminuire il consumo di carne, comporterà una diminuzione della domanda e conseguentemente anche dell’offerta. Una scelta a favore dell’ambiente che ha come fine quello di contrastare il cambiamento climatico in atto.

Quanto inquina una bistecca?

Circa il 30% della superficie terrestre non coperta da ghiacci è utilizza per allevare maiali, polli e bovini destinati al macello. Per comprendere quanto effettivamente inquini una bistecca bisogna considerare molte variabili: quello che mangiano, come vengono trasportati, come vengono macellati etc. Per esempio una mucca mangia tra i 75 e i 300 kg di sostanza secca per produrre un 1 kg di proteine. In pratica la metà della produzione di cereali della terra è destinata a sfamare il bestiame. Per dare da mangiare agli animali servono campi in cui coltivare i loro alimenti. Per avere campi bisogna tagliare alberi e quindi deforestare molte riserve naturali.

Photo by Screenroad on Unsplash

Oltre alla deforestazione, gli allevamenti hanno anche un impatto sull’atmosfera. Basti pensare al fatto che durante il processo di digestione (le mucche soprattutto) rilasciano grandi quantità di metano e protossido di azoto. Tradotto in numeri questo significa che circa il 14,5% delle emissioni di gas serra sono causate dall’allevamento. Per questo diminuire il consumo di carne è la soluzione per limitare queste emissioni.

Ma cosa mangio se elimino la carne?

Questa è la domanda che si fanno tutti coloro che vogliono scegliere di ridurre il consumo di carne. È importante infatti creare una dieta che possa avere il giusto apporto calorico e che contenga tutte le sostanze di cui ha bisogno il nostro corpo per rimanere in salute. Togliendo la carne dal menù, abbiamo la possibilità di scegliere tra una miriade di alimenti che godono degli stessi benefici di una bistecca. Tra questi per esempio i legumi sono un’ottima fonte di proteine e vi assicuriamo che se cercate le giuste ricette possono essere cucinati in una miriade di modi differenti. Da non sottovalutare anche i semi, che se sapientemente utilizzati possono insaporire anche la più triste delle insalate. Da limitare invece il consumo di latticini e uova che derivano sempre dall’allevamento e quindi sono fonte anche loro di inquinamento.

Photo by laura limsenkhe on Unsplash

Ovviamente non possiamo eliminare tutto ciò che inquina dalla nostra alimentazione, però possiamo essere dei consumatori più consapevoli e limitare le quantità. Anche perché mangiare troppa carne non fa bene nemmeno al nostro fisico.



Eleonora Corso