L’agghiacciante storia dei Norton: la famiglia posseduta da Lucifero

In MONDO, social up by Stefano ZampieriLeave a Comment

L’epoca vittoriana è ricca di episodi terrificanti e vicende macabre, alcune delle quali sono state insabbiate nei secoli. I Norton erano una famiglia benestante e potente dell’Inghilterra Vittoriana.

Fra i numerosi contatti con la famiglia reale, i Norton potevano vantare una fitta rete di conoscenze nella politica e nella grande industria. Nel 1886 ci fu una tragica svolta: in una loro industria tessile, venne ritrovato il corpo di un bimbo di soli 9 anni, dipendente della fabbrica. Non si riuscì a comprendere la dinamica della vicenda, ma fu incolpato il proprietario della fabbrica, Roy W. Norton, per il violento omicidio. C’è da precisare che egli aveva un attaccamento morboso anche nei confronti dei bambini della sua stessa famiglia, questo indusse tutti a pensare che fosse il colpevole. Ma le strane vicende sulla famiglia Norton non finiscono qui

La famiglia Norton aveva una predisposizione genetica a contrarre la malattia di Lyme, una rara patologia che provocava problemi cardiaci e neurologici. Dal 1865 al 1896, sei della famiglia si suicidarono in modi strani e bizzarri. Uno degli episodi più strani che coinvolse questa famiglia fu la morte dell’anziana zia di famiglia, la quale sosteneva di essere posseduta da spiriti ed entità maligne, entrate nella sua testa tramite le orecchie, inoltre lamentava fastidiosi rumori all’interno della testa, come di insetti. L’anziana signora si suicidò con delle forbici alla tempia.

Nel corso dell’800 la famiglia Norton continuò ad essere protagonista di strane morti oltre che vittima di malattie inspiegabili; questi inquietanti avvenimenti crearono agitazione tra gli abitanti di Londra, attirando addirittura l’attenzione della stampa britannica. Sicuramente il fatto di indossare delle maschere per coprire gli stadi avanzati della rara malattia non fece altro che alimentare la curiosità della gente.

Una data importante fu l’8 Marzo del 1899. Alcuni agenti in borghese riuscirono a scoprire cosa nascondesse la strana famiglia: ciò che venne fuori era il coinvolgimento in rituali occulti tenuti in alcune delle loro residenze di Londra. Da allora l’opinione pubblica li accusò di stregoneria, satanismo e magia nera oltre che di omicidio, imputandogli la responsabilità delle morti dei loro dipendenti. “La Famiglia del Diavolo” fu il loro soprannome.

La tomba monumentale dei Norton si trova tuttora a Londra ed è visitabile; la zona dove è ubicata rimane uno dei posti con una delle più alte attività paranormali del mondo.

About the Author
Loading...