La sostenibilità incontra la rapidità del delivery grazie all’accordo tra Postalmarket e PonyU

Del concetto della sostenibilità ambientale se ne parla sempre più eppure non è mai abbastanza. In questi giorni più che mai – si pensi ad esempio alla bomba d’acqua che ha interessato il territorio delle Marche – la coscienza di ogni individuo dovrebbe essere indirizzata verso un modo di vivere sostenibile. Per cercare almeno di proteggere il benessere del mondo intorno a noi. Questa la ragione per la quale più e più aziende, piccole o grandi che siano, stanno cercando di coniugare il proprio aspetto imprenditoriale con l’ambito della sostenibilità.

Un’operazione difficile se si considera che per ragioni di puro mercato spesso la scelta più facile da intraprendere comporta, a volte, il rinunciare al rispetto ambientale. Tuttavia, se si vuole davvero fare la differenza, non mancano progetti in grado di metterla in atto.

Un esempio tutto italiano? Il nuovo accordo basato sulla sostenibilità siglato tra Postalmarket e PonyU.

sostenibilità

Da settembre PonyU effettuerà consegne veloci per conto di Postalmarket nelle grandi città italiane con lo scopo di ridurre quanto più possibile l’impatto ambientale in un contesto di delivery. Il tutto è frutto di un accordo stabilito durante il MINI Padel Summer Cup, evento svoltosi a giugno in provincia di Cagliari, di cui i due brand sono stati importanti sponsor.

Postalmarket è un’azienda commerciale italiana che già dall’estate del 2021, con l’apertura del marketplace Postalmarket.it, ha deciso di rinnovare la propria posizione sul mercato. Rinnovandosi e portando in alto i valori in cui crede, tra questi ampio spazio viene riservato all’aspetto della sostenibilità.

Da qui la decisione di unirsi con PonyU, azienda italiana specializzata nella logistica dell’ultimo miglio. Un efficiente servizio di delivery che punta a diventare più veloce del leader di mercato, Amazon.

Siamo due aziende con caratteristiche simili: smart, rapide ed efficienti. Siamo di nuovo impegnati nel garantire ai nostri affezionati clienti un servizio di massima qualità anche nella fase di consegna dei prodotti acquistati on line. Lo faremo nelle grandi città, per arrivare con il meglio del Made In Italy nelle case degli italiani nel minor tempo possibile.

Riportate sopra, le parole di Alessio Badia, direttore generale Postalmarket, che spiega  lo scopo dell’accordo tra le due realtà Made in Italy.

Da un lato mira ad una maggiore rapidità nelle consegne, dall’altro si configura come un progetto a tutti gli effetti green. Infatti, i prodotti comprati on line sul marketplace Postalmarket.it arriveranno nelle case degli italiani grazie ad una rete capillare di piccoli magazzini urbani targati PonyU. Si tratta di spazi ampi dove un tempo sorgevano i vecchi negozi di quartiere in cui la merce verrà, dunque, stoccata e poi consegnata in poche ore grazie all’impiego di bici elettriche a pedalata assistita realizzate dalla start up Bad Bike.

Un sistema ispirato ad un principio di sostenibilità e funzionalità.

É interessante che sia proprio un’azienda specializzata nella logistica dell’ultimo miglio ad occuparsi di una maggiore celerità delle consegne tra le grandi città italiane. Ciò si deve a delle difficoltà che accomuna quasi tutti gli ordini che vengono effettuati online. Di fatti, quando il prodotto ordinato arriva a pochi chilometri dal destinatario, deve affrontare dinamiche ed imprevisti propri di un tessuto urbano.

Proprio su questi possibili disagi interviene il sistema pensato da PonyU, il quale non solo è sostenibile, ma anche flessibile. É, infatti, lo stesso cliente a poter selezionare le tempistiche di consegna in base alle proprie esigenze che sia in mezz’ora o in una giornata.

Luigi Strino, CEO e fondatore di PonyU, considera l’accordo una vera e propria innovazione che debba essere percepita in termini di  “ottimizzazione di risorse e tempi” nonché di “soddisfazione del cliente finale”. Risultati che hanno portato, adesso, anche dentro l’ecosistema innovativo di Postalmarket.

 



Giulia Grasso