La città dei Sassi di Matera si prepara al Natale con il suo presepe patrimonio UNESCO

Alice De Matteo

In #Instaworld / Alice De Matteo / Comments

La città dei Sassi di Matera si prepara ad essere capitale della cultura del 2019. La città ha già inaugurato la mostra itinerante di Salvador Dalì e si è registrato un impressionante incremento turistico.

La città dei Sassi su cui si affaccia la città è un panorama suggestivo e un documento storico su quella che doveva essere l’urbanistica dei centri meridionali nella storia antica. La suggestione che le terre lucane e una città immersa nel passato sono capaci di trasmettere, è stata sfruttata dall’organizzazione del presepe vivente che accompagna gli spettatori tra i vicoli silenziosi della zona storica.

Patrimonio dell’Unesco dal 1993, il Presepe è stato inaugurato il giorno dell’Immacolata e sarà visitabile fino all’8 gennaio. Nella città è stato anche istallato il Presepe di ghiaccio ed entrambi compaiono nella guida nazionale.

Gli altri luoghi di Matera che accoglieranno i turisti nei prossimi mesi sono il parco della Murgia Materana che sposta l’attenzione dall’impianto urbanistico alle chiese rupestri ed alle case scavate direttamente nella roccia. Di quest’ultima ne esiste una arredata con elementi storici nel Vico Solitario: importante testimonianza che lega i tempi della Magna Grecia ai luoghi difensivi della seconda guerra mondiale in cui la popolazione lucana di distinse per essere stata una delle prime ad insorgere contro i nazifascisti.

Se vuoi leggere l’articolo sulla mostra Milano vista da un Tram, qui il link