La casa degli scheletri di Via Marchi a Felegara

In via Marchi a Felegara c’è una casa oramai in stato di abbandono conosciuta dalla gente locale come “casa degli scheletri” o anche “casa del diavolo”. Si racconta che durante dei lavori nell'anno 1965, vennero trovati resti d'ossa umane e un teschio all'interno delle mura nella cantina.

Questi resti appartengono ad una bella signora che verso la fine del 1400, abitava la casa e che fu protagonista di una triste e macabra vicenda. Infatti questa donna, come tante mogli dell'epoca, aveva il marito in guerra e durante la battaglia di Fornovo tra lombardi e francesi se ne andò tra i cadaveri dei soldati a rubare soldi e oggetti preziosi , quando trovò un ferito che portò a casa e curò.

Tra i due nacque poi, con il passare del tempo, una relazione ed ebbero anche un figlio. Quando però il marito della donna tornò a casa, dopo tanto tempo e vide la donna con un altro uomo e un figlio non suo, colto da rabbia e dolore uccise la donna e il bambino.

In questa casa ai giorni nostri, verso la mezzanotte, si sentono rumori di cavalli al galoppo e urla di dolore. C'è anche chi dice di intravedere una donna bionda con un bambino in braccio fuggire dall'edificio oramai diroccato inseguita da un cavaliere armato di spada.



redazione