Instagram @crocerossaitaliana

L’8 maggio è la Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa

Oggi è la Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, un momento per celebrare tutti i volontari che quotidianamente si impegnano per aiutare chi ha bisogno. Il motto della giornata di quest’anno è Inarrestabile, un aggettivo che ben si addice a questa realtà che insieme a medici e infermieri è in prima linea ormai da un anno nella gestione dell’emergenza sanitaria. I volontari negli ultimi 365 giorni non si sono mai fermati, continuando a svolgere con tenacia varie attività, tra cui la consegna dei pacchi alimentari, le donazioni di sangue, l’attività di clownerie negli ospedali (svoltasi a distanza), campagne contro bullismo e Cyberbullismo. Insomma, la Croce Rossa ha dato e sta dando il massimo affinché tutto possa funzionare al meglio nonostante il Covid. Oggi prendiamoci un momento per riflettere e ringraziare tutti i volontari che instancabilmente continuano a far del bene.

Perché l’8 maggio?

Quale data migliore di questa per celebrare la nascita di questa Associazione se non il compleanno del suo fondatore? L’8 maggio coincide infatti con la data di nascita di Henry Dunant, che a fine Ottocento crea la Croce Rossa. In particolare, Dunant si trovò a passare per Solferino, pochi giorni dopo l’omonima battaglia che vide l’esercito austriaco e francese scontrarsi duramente durante la Seconda Guerra di Indipendenza. Vedendo in questo luogo che la popolazione locale si impegnava a prestare i primi soccorsi ai feriti, maturò l’idea di creare un gruppo di volontari che prestasse assistenza a chiunque ne avesse bisogno indipendentemente dal proprio schieramento. Un’operazione di filantropia che si concretizzò con la nascita della Croce Rossa e che portò Henry Dunant a ricevere nel 1901 il  Premio Nobel per la Pace.

Questa giornata nel 2021

Come purtroppo ha affermato Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa:

La pandemia in atto e gli enormi sforzi che le varie Società Nazionali hanno compiuto e continuano a compiere per combatterla, sostenendo al tempo stesso qualsiasi tipo di vulnerabilità a prescindere dal Covid-19, non consente festeggiamenti. Questo, tuttavia, è il tempo della celebrazione, che significa il riconoscimento dello straordinario lavoro messo in campo dalle nostre volontarie e dai nostri volontari #Inarrestabili, come cita il nostro hastag internazionale.

Per questo motivo ci saranno due iniziative in streaming che consentono di poter celebrare questa realtà nel rispetto del divieto di assembramento imposto dall’emergenza sanitaria.

Le iniziative in streaming

La prima iniziativa è una docu-serie di quattro puntate in cui viene raccontato il mondo della Croce Rossa con un focus sulle principali attività svolte: On the ground: Humanitarians in Action (In prima linea, Volontari in azione). La serie è stata prodotta con immagini realizzate direttamente dalle squadre della Croce Rossa impegnate sul campo in questo inverno per contrastare la pandemia di Covid-19. Grazie a videocamere a 360° su mezzi ed uniformi, la serie offre un punto di vista nuovo e immersivo sulle attività e l’incredibile impegno dei volontari in Italia, Messico, UK e Australia.

Invece dalle 19:00 di oggi, sui canali social della Croce Rossa Italiana, dell’IFRC e del Blue Note, si potrà assistere allo spettacolo Many Hearts One Love. Questo show, ideato e co-prodotto da Casta Diva Group, Blue Note Milano e Barley Arts, in diretta streaming dal Blue Note di Milano vedrà susseguirsi sul palcoscenico artisti internazionali, tra cui Milo Manara, John McLaughlin, Malika Ayane, Olivia Trummer, Ermal Meta, Paolo Fresu & Bebo Ferra, Enrico Ruggeri, Tosca, Niccolò Fabi e molti altri. La versione integrale dello show sarà disponibile sul sito ufficiale dell’evento. L’intero ricavato dell’iniziativa andrà a sostegno della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (IFRC).



Eleonora Corso