In viaggio con Social Up: alla scoperta di Corciano

A soli 13 chilometri dalla città umbra di Perugia ed a 11 chilometri dal Lago Trasimeno, si trova il borgo medioevale di Corciano, uno dei borghi più belli d’Italia. Dalla sommità del borgo, grazie alla sua posizione arroccata, si può godere di un meraviglioso panorama: dal lago Trasimeno al Monte Amiata, fino ai Monti Martani ed al vicino Monte Malbe.

I boschi circostanti il borgo sono ricchi di sentieri praticabili a piedi, a cavallo o in mountain bike, che permettono agli amanti del trekking di godere delle ricchezze storico-naturalistiche di cui questi boschi dell’Umbria sono ricchi.

Oltre alla natura, che circonda il bellissimo borgo di Corciano, quest’ultimo merita una visita per i suoi numerosi edifici in stile medioevale e gotico.

I Palazzi di Corciano

Un visita merita sicuramente il Palazzo Municipale, edificato nel XVI secolo, il quale era l’antica dimora dei duchi Della Corgna. Il Palazzo è ricco di decorazioni presenti sul soffitto ligneo della Sala del Consiglio, opera della scuola degli Zuccari. Passeggiando tra gli emozionanti vicoli di Corciano raggiungeremo il cuore più antico del paese, dove si ergono i principali monumenti a iniziare dai nobili edifici storici come il Palazzo del Capitano del Popolo, edificato nel XV secolo, in pietra e mattoni. C’è poi il Palazzo dei Priori, o della Mercanzia. Sotto al loggiato del palazzo si sviluppava il mercato cittadino, mentre al piano superiore del palazzo venivano svolte le assemblee pubbliche.

Altro Palazzo degno di essere menzionato è quello della Corgna (che oggi è la sede del municipio). Fu edificato per volere del marchese di Castiglione del Lago Ascanio della Corgna tra il 1560 e il 1570, che lo utilizzava come residenza estiva privata.

La Chiesa di Sant’Agostino

La chiesa, ed il convento di Sant’Agostino sono uno dei più eminenti edifici agostiniani esistenti in Umbria. Fu fondata da papa Giovanni XXII nel 1334. La chiesa, in stile gotico, ha subito modifiche ed abbellimenti nel corso gli anni. Tra queste una cornice di stucco nell’abside, realizzata verso la metà del XVIII, oltre a 4 statue di santi (san Macario, san Michele Arcangelo, san Sebastiano e san Rocco) che sono state posizionate lungo la navata della chiesa.

La Chiesa di Santa Maria Assunta

E’ molto famosa in quanto in essa è custodita “l’Assunta” del Perugino, risalente al 1513 ed un Gonfalone del 1472 di Benedetto Bonfigli, già presente nella chiesa di Sant’Agostino.

L’ex Convento di San Francesco e la chiesa di Santa Maria del Serraglio

Altre chiese completano il panorama degli edifici sacri di Corciano tra cui la chiesa e l’ex convento di San Francesco in cui possiamo ammirare una tavola del XV secolo, un “Crocefisso” del ‘500, una tela del Bandiera e una statua di San Bernardino, opera dell’Orsini. Infine la chiesa di Santa Maria del Serraglio che custodisce un affresco del XIV secolo. Notevole è pure l’antico “Spedale” del borgo, che conserva un affresco del 1494 attribuito ad Andrea d’Assisi detto l’Ingegno.



Sharon Santarelli