https://www.cogeu.it/l8-per-il-futuro/?fbclid=IwAR1mxsqeeZNpAbDq4bBAkc1f-ndBlWALpcoL1qBZw2LfFoZFe88B7T7V49c

Il CoGeu seleziona band per la giornata dell’8 dicembre 2021

Circa un anno fa vi abbiamo raccontato del CoGeu, la realtà nata nella città di Senigallia a seguito dei terribili fatti avvenuti nella notte tra il 7 e l’8 dicembre del 2018 presso la discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo. In occasione del concerto di Sfera Ebbasta era stato spruzzato dello spray al peperoncino che aveva generato una situazione di panico generale. Quella notte, nel tentativo di fuggire, persero la vita sei persone. Per non dimenticare e per evitare che fatti del genere possano ripetersi nasce il CoGeu.

L’8 dicembre come Giornata per il divertimento in sicurezza

Questa tragedia lasciò tutti sconvolti e ancora oggi è una ferita aperta per la città di Senigallia, che ha dedicato il nuovo ponte sul fiume Misa alle vittime di quella serata. Oltre ad aver redatto insieme ai ragazzi un manifesto per il divertimento in sicurezza, per non dimenticare, il CoGeu organizza ogni anno “L’8 per il futuro”, un insieme di iniziative per riflettere su quanto è accaduto in quella notte.

Lo scorso anno, complice la pandemia e l’impossibilità di organizzare eventi live, le celebrazioni si erano svolte in maniera digitale. Era stato pubblicato su YouTube un docu-film in cui molti ragazzi raccontavano il loro impegno nell’associazione e i ricordi di quel tragico evento. Quest’anno sembra che invece si riesca ad organizzare una serie di eventi live. In particolare, è di pochi giorni fa la notizia che il CoGeu sta selezionando band e artisti per esibirsi in piazza.

Le iniziative per il 2021

Ancora non sono noti tutti i dettagli delle iniziative dell’8 dicembre, che si ambisce a far diventare la Giornata per il divertimento sicuro. Sappiamo però che sono state ufficialmente aperte le selezioni per gli artisti che saliranno sul palco. In particolare, sul sito del CoGeu ci si può iscrivere entro il 30 ottobre 2021, inoltrando alcuni brani (un massimo di due) e compilando un modulo in cui spiegare per quali motivi si vuole partecipare. L’idea è quella di dare spazio ai giovani talenti della zona. Per avanzare la propria candidatura bisogna avere un’età compresa tra i 15 e i 25 anni e abitare nella provincia di Pesaro-Urbino e Ancona. Se passerete le selezioni, andrete alla seconda fase. La giuria sarà formata dai ragazzi che fanno parte del CoGeu e il loro giudizio sarà insindacabile.

Come ricordano gli organizzatori, “L’8 per il futuro” non è una festa e nemmeno una commemorazione. È un evento, un progetto per dimostrare che dal passato si impara, anche attraverso la musica.



Eleonora Corso