da mashable.com
da mashable.com

I meme più esilaranti di Sanremo 2020: dai look di Achille Lauro al “Che succede?” di Morgan

L’ultimo ricordo felice e spensierato che abbiamo del 2020, è inutile negarlo, risale all’edizione precedente di Sanremo. Numeri di share da record quelli raggiunti dal direttore artistico Amadeus in coppia con l’amico e collega Fiorello. Squadra che vince non si cambia, motivo per il quale torneranno anche quest’anno con tante novità.

L’anno scorso, però, è stato davvero tanta roba e non solo a livello televisivo.

Questi piazzisti, impostori e cialtroni a me fanno schifo ‘sti cazzi i milioni
“le brutte intenzioni…” che succede? Mi sono sbagliato
Non ho capito in che modo twerkare vuol dire lottare contro il patriarcato
Siamo giovani affamati, siamo schiavi dell’hype

Non si tratta di parole dette a caso, né di una canzone qualsiasi. Queste barre sono tratte dalla canzone “Mai dire mai”, del rapper Willie Peyote in gara al Festival di Sanremo 2021. Basta poco per capirne i riferimenti, quindi nell’attesa di commentare insieme ciò che succederà durante la 71° edizione di Sanremo, facciamo un tuffo in un passato non troppo lontano.

L’ultimo ricordo felice e spensierato che abbiamo del 2020, è inutile negarlo, risale all’edizione precedente di Sanremo. Numeri di share da record quelli raggiunti dal direttore artistico Amadeus in coppia con l’amico e collega Fiorello. Squadra che vince non si cambia, motivo per il quale torneranno anche quest’anno con tante novità.

L’anno scorso, però, è stato davvero tanta roba e non solo a livello televisivo.

Twitter, Instagram, Facebook ecc… tutti impazziti per Sanremo 2020. 

Sanremo è Sanremo si sa, ma quello dell’anno scorso ha avuto un impatto significativo sui social non indifferente. Tutto questo grazie a determinati eventi, che come è logico che sia nel nostro mondo 2.0, si sono convertiti in meme.

Ripassiamo un po’.

La colonna portante di Sanremo è l’orchestra, la musica dal vivo ci fa sempre sognare. Tuttavia, così come nei riguardi dei cantanti in gara, non mancano delle preferenze a livello dei direttori d’orchestra. Si tratta di un dato di fatto, il ritorno di Beppe Vessicchio in prima serata ha fatto la sua parte nelle prime ore del Festival.

Ovviamente, ad avere la meglio a suon di look d’eccezione sono i cantanti. La presenza scenica è tutto, l’emozione può giocare brutti scherzi in termini di voce, ma lo stile fa la sua parte. Ad averlo capito molto bene è stato il re indiscusso dei meme dedicati a Sanremo: Achille Lauro.

Si è presentato sul palco dell’Ariston la prima sera di quel febbraio 2020 con l’intento di fare una forte provocazione. E c’è riuscito! Sotto un mantello nero e dorato, il cantante portava una tutina glitterata che oggi potremmo solo descrivere così: First reaction shock!

In linea con la sua canzone sanremese “Me ne frego”, Lauro ha saputo come colpire il vecchio teatro dell’Ariston nel segno, facendo letteralmente impazzire i social. Tante le critiche ricevute, da parte di chi non ha capito il riferimento artistico del cantante, ma anche tanti i meme realizzati a riguardo.

Alcuni legati alla performance di per sé e al testo della canzone, componenti essenziali per un meme testo-immagine.

Fonte: memedroid.com

Altri meme, più esilaranti riguardano la mise scelta da Achille Lauro. La sua tutina color carne non ha niente da invidiare alle maestose regine del Super Bowl 2020, Shakira e Jennifer Lopez, non credete?

Fonte: il secolo XIX

Le serate sanremesi 2020 sono state contrassegnate per diversi look di Lauro, che hanno attirato serata dopo serata un’attenzione non indifferente, ed in questo ha sicuramente vinto lui. Non sono mancate, infatti, i paragoni anche con altri cantanti in gara come Elettra Lamborghini (ammetto di aver scritto il nome cantando).

Questo tweet è l’emblema dei meme. Non solo due look particolare e simili a confronto, ma anche quello che è stato il tormentone politico dell’anno scorso. Il “genitore 1, genitore 2” di Giorgia Meloni, prima che Renzi le rubasse il posto in classifica, quel ritornello lo abbiamo sentito per diversi mesi e non poteva che coinvolgere anche il clima di Sanremo.

Tra i ritornelli che ci sono rimasti impressi di quel Sanremo 2020, uno tra tutti ha avuto il suo perché. Lo abbiamo citato all’inizio ma ora andiamo nello specifico.

“Le brutte intenzioni, la maleducazione, la tua brutta figura di ieri sera, la tua ingratitudine, la tua arroganza, fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa. Certo il disordine è una forma d’arte, ma tu sai solo coltivare invidia. Ringrazia il cielo sei su questo palco, rispetta chi ti ci ha portato dentro. Questo sono io”

Morgan non poteva essere più sincero di così quando ha iniziato a cantare Sincero. Canzone con cui era in gara con l’artista Bugo lo scorso anno. Queste parole sono state pronunciate da Morgan durante quella che è stata la loro ultima performance sul palco dell’Ariston.

Fonte: La repubblica

Infatti, sono stati a seguito squalificati per due motivi: Morgan ha cambiato il testo della canzone – per offendere il collega Bugo, il quale dopo aver sentito la sua canzone modificata ha abbandonato il palco.

Attimi di panico per tutti, in particolar modo per il direttore artistico Amadeus che ha sottolineato che nulla di tutto ciò era previsto. Anche Morgan pareva abbastanza confuso, talmente tanto da uscirsene con un “Che succede?” che da lì ne ha fatta di strada.

Fonte: rete 7

Questo semplice, ma attraente siparietto per il mondo dei social è stato come la ciliegina sulla torta. Il video  della loro ultima esibizione a Sanremo è stato il più visto dagli italiani nel 2020. Da un lato uno schiaffo morale  alle perfette performance degli altri artisti in gara, dall’altro una consapevolezza: oggi televisione e social sembrano quasi camminare sulla stessa lunghezza di trash. Ah scusate, volevo dire d’onda. No, non è vero.

Ma non è mica finita qui!

In mezzo a tutti il caos scatenato dai due cantanti, l’attenzione dei social si è spostata verso un’altra direzione. Infatti, sono bastate pochi secondi di inquadratura per leggere su tutti i media “ecco chi è il bel fonico che ha fatto impazzire Sanremo”.

Si tratta di Gilles Rocca, ex calciatore attivo nel mondo dello spettacolo, che durante quel 7 febbraio 2020 stava semplicemente svolgendo il suo incarico da fonico per il Festival. La sua famiglia gestisce strumenti musicali d’orchestra, questo è il motivo per cui si trovava l’anno scorso a Sanremo.

Fonte: gayburg

Tuttavia, nessuno si sarebbe aspettato, compreso Gilles che sarebbe diventato lui un fenomeno mediatico grazie alla lite tra Bugo e Morgan. Niente sfugge ai social, che hanno ripreso Gilles, e lo hanno ricondiviso e ammirato per la sua bellezza (e anche per il volto confuso).

Dalla Tv ai social, e dai social alla tv.

Un circolo che non si ferma, neanche per Giles Rocca che ha partecipato alla scorsa edizione di Ballando con le stelle, vincendo il programma, e tra qualche giorno lo rivedremo. Stavolta nessun abito elegante da ballerino, né t-shirt da fonico. Basterà un costume per far impazzire tutti coloro i quali seguiranno l’Isola dei famosi con Gilles come nuovo naufrago.

Sono state tante le edizione dei festival che hanno avuto successo. Dal 1951, anno della sua prima edizione, ricordiamo tantissimi bei momenti e bellissime canzoni soprattutto. Nessuno però ha saputo battere in termini di interazioni il Sanremo dell’anno scorso che ha raggiunto qualsiasi fascia di pubblico per motivi diversi.

Molte aspettative si hanno allora per la futura edizione, e nonostante le sfide che quest’ultima deve affrontare, ci porteremo quei meme e quei momenti di Sanremo 2020 per molto tempo ancora dietro.



Giulia Grasso