giornata libro

Oggi è la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore

La Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, Patrocinata dall’UNESCO è un tributo mondiale a libri e autori che colora il panorama mondiale con tanti appuntamenti culturali. Una giornata per promuovere, scoprire o riscoprire il piacere della lettura. Un momento che celebra i lettori ma anche gli scrittori e i loro diritti, rammentando il contributo che gli autori forniscono al progresso sociale e culturale.

La prima edizione avvenne nel 1996 ma la data del 23 aprile è stata scelta per una strana e simbolica congiunzione astrale; nel 1616 morirono in questa giornata tre scrittori considerati dei capisaldi della cultura mondiale: Miguel de Cervantes, William Shakespeare e Garciloso de la Vega.  Autori di spicco come Maurice Druon, Haldor K.Laxness, Vladimir Nabokov, Josep Pla e Manuel Mejía Vallejo sono nati sempre in questa data.

Da allora viene istituita ogni 23 aprile con la volontà di rendere omaggio al libro come mezzo attraverso il quale educare, crescere, stimolare la mente e far sognare. Ma non solo; con la crisi che ha investito il mondo dell’editoria, la Giornata Mondiale del Libro è oggi un modo per far riflettere tutti noi sulle cause e le conseguenze di questo grande momento di difficoltà che, in pochi anni, ha visto spazzati via millenni di tradizioni su carta e inchiostro.

E’ un’occasione importante per ricordare che la promozione della lettura è un obiettivo concreto per la crescita economica e lo sviluppo della democrazia in tutto il mondo. Non meno importante, è una giornata volta anche alla protezione dei diritti di copyright, tema tristemente attuale per il continuo dilagare della pirateria e del plagio d’autore.

Ogni anno dal 2001 UNESCO elegge la capitale del libro in uno dei più di 100 paesi al mondo che festeggiano questa ricorrenza; quest’anno tocca ad Atene, una città dal passato millenario che siede sul trono delle capitali mondiale del Sapere.

Tutto il paese col supporto delle Nazioni Unite parteciperà a diverse attività legate al mondo dell’editoria e incoraggiando sopratutto i più giovani ad assaporare il piacere della lettura.

libro giorno

Non tutti sanno che questa ricorrenza è nota anche come Giornata Mondiale del libro e delle rose;  in Catalogna lo scrittore ed editore Vincent Clavel Andrés (1888-1967) si fece per primo promotore dell’evento tanto che dal 1926 re Alfonso XIII promulgò un decreto con cui veniva istituita in tutta la Spagna la Giornata del libro spagnolo, in concomitanza con la festa di San Giorgio, patrono della Catalogna.  Tradizione vuole che nel giorno di San Giorgio i librai della Catalogna regalino una rosa rossa per ogni libro venduto, simbolo del sangue sgorgato dal corpo del drago ucciso dal santo patrono.

In questa giornata, le strade della Ramblas di Barcellona sono invase di banchetti pieni di libri e di bellissime rose, diventando oggi uno degli eventi più suggestivi dell’anno.



Lucrezia Vardanega